F1 | Williams, Dave Robson: “Finale frustrante, ma restiamo positivi”

Le parole del responsabile delle prestazioni per la scuderia di Grove

La Williams è stata costretta al ritiro con George Russell, mentre Latifi ha portato la FW43 fino al traguardo
F1 | Williams, Dave Robson: “Finale frustrante, ma restiamo positivi”

Anche la Williams è uno di quei team che può gioire a metà: la Fw43, motorizzata Mercedes, ha riscontrato problemi con la pressione del carburante, tanto da dover costringere George Russell a ritirarsi durante la prima gara della stagione. Un peccato, per il campione del mondo di eSport, che aveva cominciato positivamente la stagione, con buone performance durante tutte le sessioni. Buon lavoro da parte di Nicholas Latifi: il rookie è riuscito, grazie anche ai ritiri di 9 suoi colleghi, a terminare in undicesima posizione.

La gara è stata caratterizzata da un alto tasso di consumi, che purtroppo ha provocato il ritiro di George a causa di preoccupazioni per la pressione del carburante. Stiamo facendo degli accertamenti e la Power Unit tornerà a Brixworth per alcuni test per determinare la causa di questi problemi. E’ stato un finale frustrante per George, che fino a quel momento stava disputando un brillante weekend” ha commentato Dave Robson, il responsabile delle prestazioni per la scuderia di Grove.

Nicholas ha completato la sua prima gara di F1 e ha guidato molto bene in alcune circostanze difficili. Sebbene sia finito appena fuori dalla zona punti, è stato in grado di completare l’intera gara, imparando tanto; è vero, si è allenato tanto al simulatore, ma la gara vera è tutt’altra cosa.

Ora abbiamo pochi giorni per prepararci per la seconda gara della stagione – ha continuato Robson – se il tempo lo permette, questa sarà una rara opportunità per testare alcuni approcci alternativi su una distanza di gara completa. Venerdì Jack Aitken potrà finalmente provare la FW43 per la prima volta,  guidando la macchina di George durante la FP1. Jack ha lavorato duramente con gli ingegneri di Grove e non vediamo l’ora di lavorare con lui in pista mentre proseguiamo con il nostro intenso programma di test“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati