F1 | Verstappen torna sui fatti di Silverstone: “Non si festeggia in quel modo la vittoria”

"La penalità ad Hamilton avrebbe dovuto essere più severa", ha detto l'olandese

F1 | Verstappen torna sui fatti di Silverstone: “Non si festeggia in quel modo la vittoria”

Continua a tenere banco la discussione sull’incidente verificatosi a Silverstone tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. L’olandese della Red Bull, che complice la zero pesantissimo rimediato Oltremanica ha visto suo malgrado diminuire drasticamente il vantaggio nei confronti del rivale della Mercedes sceso a soli 8 punti, ha puntato il dito contro la mancanza di sportività di Hamilton e della scuderia tedesca  che hanno festeggiato la vittoria mentre era in ospedale per accertamenti.

Quando un ragazzo è in ospedale e l’altro sta sventolando la bandiera come se niente fosse. Hai spinto un ragazzo contro il muro a 51 g – ha dichiarato Verstappen, citato da GPFans, nella press conference del giovedì dell’Hungaroring – Non solo, ma l’intera reazione della squadra oltre a questo. Non è così che si festeggia una vittoria, soprattutto non è così che l’hanno ottenuta. Questo è ciò che ho trovato davvero irrispettoso e in un certo senso mostra come sono veramente. Non sono contento di quello che è successo lì, ma continuiamo a spingere. Stiamo ancora lottando per il campionato insieme e correremo nel migliore dei modi andando avanti. Almeno da parte mia”.

Da parte sua Verstappen ritiene che la sanzione comminata ad Hamilton, 10 secondi a cui la Red Bull ha presentato ricorso, non è stata consona all’azione compiuta dal sette volte campione del mondo: “Non credo che la penalità sia stata corretta perché fondamentalmente elimini il tuo principale rivale e soprattutto con la velocità che abbiamo nelle nostre vetture. Siamo miglia avanti rispetto alla terza migliore squadra. Siamo facilmente avanti di 40-50 secondi in condizioni normali. Quindi una penalità di 10 secondi non fa nulla, avrebbe dovuto essere più severa”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati