F1 | GP Ungheria, Sainz: “Il podio dovrebbe essere molto difficile”

Sulla prima parte della stagione: "Andata bene, sono orgoglioso"

F1 | GP Ungheria, Sainz: “Il podio dovrebbe essere molto difficile”

Dopo la buona prova fornita a Silverstone la Ferrari vuole dare continuità ai risultati maturati Oltremanica nel prossimo appuntamento che si terrà in questo weekend sul tracciato dell’Hungaroring. La pista magiara, almeno sulla carta, dovrebbe essere favorevole alla SF21 anche se Carlos Sainz ha ammesso in tutta onestà come la Ferrari non dovrebbe riuscire a conquistare il podio “limitandosi” così ad essere terza forza in pista.

Sono ottimista, ma non tanto da pensare di poter lottare per la pole come a Baku o a Monaco – ha dichiarato Sainz all’Hungaroring, nell’intervista rilasciata alla stampa spagnola, citato da Marca – Il nostro obiettivo è essere quinti o sesti, se non succede nulla e non c’è una partenza spettacolare il podio dovrebbe essere molto difficile, anche se è un circuito che dovrebbe farci andare un po’ meglio degli altri”.

Parlando poi della sfida per il terzo posto nei costruttori ha detto: “La battaglia con la McLaren è ancora aperta, siamo molto vicini nelle prestazioni, ma non ne siamo ossessionati perché ci sono altre priorità più alte oltre a batterli nei costruttori: vogliamo migliorare come squadra, lavorare per lottare per vincere il titolo l’anno prossimo”.

Da parte di Sainz non è mandato un bilancio su questa prima parte di stagione da pilota Ferrari: “È andata bene, sono orgoglioso di quanto velocemente mi sono messo al passo, è stato un sollievo vedere che ero lì dal primo giorno e mi sono concentrato per mettere insieme tutto il weekend, qualifiche, gara, gestione delle gomme, strategia, soste. Ci sto lavorando e appena lo raggiungerò i risultati saranno ancora più importanti”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati