F1 | Toro Rosso, Gasly: “Una gara strana”

Hartley: "Abbiamo provato qualcosa di diverso ma non ha funzionato"

F1 | Toro Rosso, Gasly: “Una gara strana”

Un gran premio impegnativo per la scuderia italiana con Pierre Gasly tredicesimo e Brendon Hartley diciassettesimo. Queste le dichiarazioni dei piloti Toro Rosso:

Pierre Gasly: “È stata una gara un po’ strana oggi. Ho fatto una buona partenza e ho recuperato tre posizioni: dopo il primo giro, ero dodicesimo. Abbiamo azzardato con le gomme e siamo partiti con le Hypersoft, ma alla fine è stato più difficile di quel che pensavamo: ho davvero faticato a farle resistere fino alla fine dello stint. Dopo il primo pit-stop ero in mezzo alla battaglia con Sirotkin e Grosjean, ma con tutte le bandiere blu ho perso un po’ di tempo. Oggi ho provato a fare il massimo, ma per tutto il weekend non ho avuto il ritmo giusto per puntare alla zona punti”.

Brendon Hartley: “Abbiamo provato a fare un pit-stop molto anticipato, sono stato più veloce rispetto a quelli davanti sulle Hypersoft. Abbiamo montato le Ultrasoft, ma in diversi ci hanno marcato e siamo tornati nel traffico, quindi non ha funzionato. Abbiamo deciso così di fare un’altra sosta, ma sono rimasto bloccato alle spalle di una Williams e ho perso una posizione a favore di Magnussen. C’erano un paio di buone occasioni oggi, ma non avevamo il passo per la zona punti. È deludente, perché avevamo grandi speranze per Singapore. È stata una gara difficile, abbiamo tagliato il traguardo ma non possiamo certo festeggiare. La scelta di iniziare sulle Hypersoft è stata presa perché sapevamo che, potenzialmente, le avremmo gestite meglio rispetto ai nostri avversari e speravamo poi di recuperare terreno al primo giro, ma è stato un po’ complicato perché Ocon è finito a muro. Ma siamo stati comunque competitivi nel primo stint con le Hypersoft. Abbiamo provato a fare qualcosa di diverso per rimontare, ma non ha funzionato”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati