F1 | Force India, Ocon: “Voltiamo pagina e lavoriamo per la prossima gara”

Perez: "Un weekend da dimenticare"

F1 | Force India, Ocon: “Voltiamo pagina e lavoriamo per la prossima gara”

Un gran premio da dimenticare per la scuderia indiana che, dopo i progressi mostrati nelle libere e in qualifica aveva grandi aspettative. La gara di Esteban Ocon si è conclusa pochi metri dopo lo start, dopo un contatto proprio con Sergio Perez. Sempre il messicano, è stato protagonista di un altro contatto con Sergey Sirotkin che gli è costato un drive through e tre punti sulla licenza; ha concluso sedicesimo.

Sergio Perez: “Sono molto triste per l’opportunità persa oggi. Al primo giro stavo uscendo dalla terza curva e tutto ad un tratto ho sentito un colpo. Non sapevo chi fosse e poi la squadra mi ha detto che era Esteban. Mi sento così male per la squadra perché abbiamo davvero bisogno di ottenere punti in ogni gara e avrebbe dovuto essere un grande giorno per noi. In seguito la gara è diventata piuttosto difficile e presto ho capito che sarebbe stato difficile prendere dei punti. Penso che abbiamo sottovalutato quanto sarebbe stato difficile superare la Williams e Sirotkin stava difendendo molto duramente la sua posizione. Quando finalmente mi sono avvicinato a lui, ho cercato di chiudere la porta un po’ troppo presto e c’è stato il contatto. È un weekend da dimenticare e mi dispiace davvero per quello che è successo e per i punti che abbiamo perso”.

Esteban Ocon: “È una grande delusione terminare subito la gara, dopo il passo che avevamo mostrato. La macchina è andata benissimo questo fine settimana e sapevamo che era possibile fare un buon risultato; invece abbiamo lasciato Singapore con zero punti. Non ho intenzione di analizzare cosa è successo all’inizio. Tutto quello che dirò è che sono uscito bene dalla linea e ho visto l’opportunità di superare Sergio. Ho avuto una buona presa all’esterno, ma poi ho sentito un colpo e mi sono trovato contro il muro. L’unico dato positivo di questa sera è che abbiamo una macchina forte e possiamo tornare competitivi in Russia. Ci sono ancora sei gare per ottenere più punti che possiamo, quindi volteremo pagina e continueremo a lavorare duro per la prossima gara”.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati