F1 Test | Ferrari, Leclerc: “Nel complesso è stata una giornata positiva”

"Stiamo spingendo al massimo per continuare a migliorare", ha detto il monegasco

F1 Test | Ferrari, Leclerc: “Nel complesso è stata una giornata positiva”

Charles Leclerc ha chiuso col secondo tempo la prima delle due giornate di test al Montmelò. Il monegasco ha realizzato la sua migliore prestazione in 1’16″933, crono ottenuto montando la mescola C2.

Oltre alla SF90 di Leclerc, che ha percorso 131 giri complessivi, è scesa in pista anche la Rossa di Sebastian Vettel. Il tedesco si è messo a disposizione della Pirelli, per alcune prove sulle gomme, completando 124 tornate.

Leclerc, analizzando il lavoro svolto in pista, ha dichiarato: “Nel complesso è stata una giornata positiva. Abbiamo completato la distanza di due Grand Premi senza intoppi raccogliendo dati utili che analizzeremo per comprendere ancora meglio la nostra vettura. Stiamo spingendo al massimo per continuare a migliorare. Domani ci aspetta un’altra giornata di lavoro in pista. Sono pronto!”.

Domani il giovane pilota del Principato sarà a disposizione della Pirelli, mentre Antonio Fuoco sarà impegnato esclusivamente sul fronte Ferrari. Per il driver di Cariati, che fa parte gruppo di ragazzi che quest’anno lavorano al simulatore, si tratterà del terzo test con la scuderia del Cavallino.

Piero Ladisa


F1 Test | Ferrari, Leclerc: “Nel complesso è stata una giornata positiva”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

5 commenti
  1. undertaker

    14 maggio 2019 at 20:53

    Se state spingendo al massimo e i risultati sono questi…. beh, meglio cambiare categoria…. o ritirarvi.
    Da Ferrarista sono deluso, sconfortato, incredulo, non è possibile, nei test avevamo già vinto il Mondiale, a inizio campionato ci prendavamo poco, ora siamo a 7 decimi, ma la cosa che mi spaventa di più, è che non solo la prestazione pura a mancare, ma l’usura gomme, quando noi dobbiamo rientrare perchè i tempi aumenetano, Bottas e Hamilton fanno giri record…
    Siamo indietro tantissimo, forse ci salva il motore, ma telaio, meccanica, e aerodinamica siamo lontanissimi.

  2. idrija

    14 maggio 2019 at 20:55

    Nella macchina domani doveva essere Seb!

  3. Luigi176

    14 maggio 2019 at 21:18

    Purtroppo Ferrari è molto, molto indietro: le gomme sulle monoposto rosse non lavorano al meglio, telaio ed aerodinamica evidentemente non rendono come dovrebbero. Un conto è perdere una gara lottando per la vittoria, un altro è assistere all’aaptia di domenica: mai in gara, inacapaci di impensierire la Mercedes ma, in questo caso, anche la Red Bull. Il campionato sarà anche lungo, ma per noi tifosi così sarà lunghissimo…

  4. Kimi7

    14 maggio 2019 at 23:30

    Non capisco perché in un momento così difficile, i test, li fanno fare ad un novellino: non sono un fan di vettel, ma almeno l’esperienza ce l’ha, leclerc no

  5. alonsosenna4

    15 maggio 2019 at 07:09

    È evidente che manca uno Schumacher che dava una direzione allo sviluppo.avrebbero lasciato perdere questo progetto tanti anni fà…questa macchina è un’evoluzione della precedente….senza downforce e nn abbiamo visto ancora un gp bagnato o anche una qualifica…..sarà come se nn peggio monza 2017….quasi doppiati….roba da 4 secondi al giro….incredibile.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Penalità Leclerc a Suzuka, la FIA fa chiarezza

L'articolo citato erroneamente nel documento è il 38.3 (d), mentre è stata applicata la sanzione prevista dal 38.3
La Federazione ha voluto chiarire la situazione relativa alla penalità di 10″ rifilata a Charles Leclerc al termine del GP