F1 | Ricciardo: “Una gara frustrante”

Nico Hülkenberg ha così commentato: "Sapevamo che sarebbe stato difficile oggi partire dalla pitlane"

F1 | Ricciardo: “Una gara frustrante”

Il Team Renault non è riuscito a conquistare punti nel Gran Premio di Spagna nè con Daniel Ricciardo, dodicesimo dopo essere partito dal 13esimo, nè con Nico Hülkenberg. Essendosi qualificato sedicesimo, Nico ha iniziato la gara direttamente dalla pitlane a causa di una penalità post-qualifica e ha sfruttato al massimo l’opportunità sostituendo nuove parti del motore alla sua vettura. Una buona partenza gli ha permesso di conquistare una buona posizione nella battaglia a centrocampo, ma anche lui ha mancato la top ten. punti dopo la defunta Safety Car.

Nico Hülkenberg ha così commentato: “Sapevamo che sarebbe stato difficile oggi partire dalla pitlane. Non è stata una grande gara perché non abbiamo ottenuto punti, ma è stato bello avere almeno una gara normale e aumentare la fiducia. Soprattutto dopo un weekend difficile, questo è positivo. Alla fine non sono riuscito a lottare per i punti, avevamo una Soft di 10 giri che correva contro altri che avevano messo gomme nuove dopo la Safety Car. Mi sentivo bene e a mio agio là fuori, il che è promettente prima di Monaco”.

Daniel Ricciardo, ha dichiarato: “È stata una gara frustrante per me questo pomeriggio. Nella prima parte, abbiamo avuto il ritmo su Sainz e alla fine di quel primo stint sono riuscito a prenderlo. Abbiamo quindi pittato e messo le gomme dure e lui si è riavvicinato abbastanza velocemente. È stato difficile colmare il distacco dopo, avevamo un buon passo nel settore finale ma non abbastanza per potare chiudere sull’ultima curva. Siamo stati certamente più veloci del dodicesimo oggi e, alla fine, non è stata una domenica perfetta. I team di centrocampo sono così vicini e si deve dare il massimo per ottenere un buon risultato”, ha concluso l’australiano

F1 | Ricciardo: “Una gara frustrante”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati