F1 | Regolamento 2021, previste modifiche ai programmi originari

Le nuove normative verranno ufficializzate entro il 31 ottobre

F1 | Regolamento 2021, previste modifiche ai programmi originari

Nella giornata di ieri FIA, Liberty Media e le scuderie di Formula Uno si sono ritrovate a Parigi per l’ultima votazione sul nuovo regolamento che entrerà in vigore nel 2021 e che verrà ufficializzato entro il prossimo 31 ottobre.

Le nuove normative, che prevedono un’aerodinamica più semplificata rispetto a quella presente sulle attuali monoposto per favorire spettacolo e sorpassi in pista, prima di essere attuate subiranno delle leggere modifiche rispetto ai programmi originari come sottolineato dal portale britannico Race Fans.

Questo perché alcune scuderie (Ferrari, Mercedes, Red Bull, Haas, Racing Point e Toro Rosso) hanno obiettato sul design delle future vetture che sarebbe troppo standardizzato. Tra i cambiamenti che si vedranno tra due stagioni figura anche l’aumento delle piastre terminali presenti sull’ala posteriore per permettere ai team di avere più spazio per gli sponsor.

Si è discusso anche della possibilità di reintrodurre il congelamento parziale sullo sviluppo del motore con lo scopo di limitare i costi. È stata invece bocciata definitivamente la proposta di introdurre impianti frenanti standard. Così come non ha trovato consenso l’ipotesi di rinviare al 2022 l’introduzione del nuovo regolamento.

La Ferrari intanto manterrà il proprio diritto di veto, anche se limitato, dopo il 2020. La scuderia di Maranello potrà infatti utilizzarlo solo in determinate situazioni.

Fumata nera al momento sull’ipotesi di disputare alcune mini race al sabato, al posto delle tradizionali qualifiche, nella prossima stagione. Manca infatti l’unanimità tra i team.

F1 | Regolamento 2021, previste modifiche ai programmi originari
3.3 (66.67%) 3 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati