F1 | Red Bull, Verstappen sull’avvicendamento tra Albon e Perez: “Abbiamo parlato e ho dato la mia opinione, ma le decisioni non le prendo io”

Il pilota olandese ha commentato l'arrivo del messicano come suo nuovo compagno di squadra

F1 | Red Bull, Verstappen sull’avvicendamento tra Albon e Perez: “Abbiamo parlato e ho dato la mia opinione, ma le decisioni non le prendo io”

Durante la giornata di venerdì, la Red Bull ha comunicato l’arrivo di Sergio Perez come pilota ufficiale per la stagione 2021. Il messicano prenderà il posto di Alex Albon, che invece resterà tra le fila del team di Milton Keynes ma solo come pilota di riserva e test driver, concentrando i propri sforzi verso il 2022, quando saranno introdotti i nuovi regolamenti tecnici.

Perez andrà ad affiancare il confermato Verstappen, punto di riferimento del team da qualche anno a questa parte, il quale non ha nascosto di aver dato la propria opinione durante le discussioni interne per arrivare ad una decisione definitiva: “Chiaramente abbiamo parlato a riguardo e ho semplicemente dato la mia opinione. Penso che durante tutta la stagione sia stato chiaro che a volte sia stato complicato per Alex [Albon]. È un ottimo ragazzo e sono felice che rimanga a far parte della squadra. Ma ovviamente la decisione è di Helmut [Marko] and Christian [Horner] and Dietrich [Mateschitz]. Naturalmente ne ero venuto a conoscenza un po’ prima, ma questo non fa la differenza a fine giornata”, ha spiegato l’olandese nelle interviste per il FIA Prize Giving.

Aver un pilota più competitivo al fianco dell’olandese darà l’opportunità alla Red Bull anche di ripensare le proprie strategie, potendo mettere sotto scacco la Mercedes, come tante volte è avvenuto in questa stagione a favore del team tedesco: “Ad Abu Dhabi penso che Alex fosse piuttosto vicino. Il più delle volte le Mercedes cercano di fare un pit stop extra e naturalmente io vado in maggiore difficoltà, ero l’unico che cercava di batterli e fare qualcosa di differente. Ma scelgono sempre la strategia corretta con uno dei loro piloti perché naturalmente possono coprire su di me con una vettura. Quindi è sempre un po’ difficile combattere contro di loro”, ha dichiarato Verstappen.

L’obiettivo del team anglo-austriaco sarà ora quello di fornire una monoposto competitiva sin dall’inizio del campionato, aspetto in cui ha peccato nel corso degli ultimi anni, mostrando progressi quando ormai il mondiale era agli sgoccioli: “Speriamo di avere una vettura competitiva dall’inizio, rendendo la vita un pochino più difficile per la Mercedes”, ha aggiunto Max.

 

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati