F1 | Red Bull, Verstappen: “Contatto con Vettel? In quella curva non avrebbe potuto superarmi”

L'olandese: "Pensavo di poter riprendere Bottas, ma la macchina era un po' danneggiata"

F1 | Red Bull, Verstappen: “Contatto con Vettel? In quella curva non avrebbe potuto superarmi”

Max Verstappen raggiunge l’obiettivo prefissatosi ieri e in gara conferma il terzo posto di partenza. Corsa decisamente movimentata quella dell’olandese, protagonista prima di una collisione con Kimi Raikkonen, che gli è costata cinque secondi penalità, e successivamente di un contatto con Sebastian Vettel, a causa del quale la sua Red Bull ha rimediato alcuni danni sul fondo. Nel finale, Verstappen aveva anche messo nel mirino la seconda posizione di Valtteri Bottas, ma l’affondo non è riuscito: “Pensavo di avere una possibilità, però la macchina era un po’ danneggiata, soprattutto sul fondo” – ha dichiarato nel post-gara. “Abbiamo fatto comunque un bel lavoro. All’inizio con le supersoft era difficile guidare perché si sono consumate abbastanza presto, poi quando sono passato alle soft ho fatto una bella gara. Abbiamo acquisito un bel ritmo nonostante i danni alla macchina”.

Verstappen ha poi commentato così le collisioni con le Ferrari di Raikkonen e Vettel: “Io ho fatto di tutto nella chicane per tornare in pista. Ovviamente, non mi è sembrata una manovra da folli. Poi certo Kimi stava cercando di entrare, ma poteva aspettare anche lui: ci saremmo toccati comunque, ma non penso che sia stato un grande scontro. Anche prima del pit stop, prima di toccarmi con Sebastian, penso che in quella curva non avrebbe potuto superarmi, non gli avevo dato lo spazio per superarmi. È un peccato che si sia girato, ma comunque sono contento del podio”.


F1 | Red Bull, Verstappen: “Contatto con Vettel? In quella curva non avrebbe potuto superarmi”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

2 commenti
  1. umbertotene

    7 ottobre 2018 at 18:29

    Verstappen è SEMPRE stato scorretto. Malgrado ciò nessuno prende provvedimenti nei suoi confronti. Perchè? Che si tratti di “timore reverenziale”?

  2. Zac

    8 ottobre 2018 at 00:17

    Perché ha un sacco di tifosi che fanno guadagnare un sacco di soldi al Circus.
    Una mina vagante. Il problema è che fa proseliti, se va avanti così qualcuno si farà male.
    Preferisco Ricciardo, e non per antipatia.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati