F1 | Red Bull, Sergio Perez: “Non siamo soddisfatti del set-up”

"Abbiamo apportato delle modifiche che dobbiamo rivedere" ha detto il messicano, ottavo in entrambe le sessioni di libere

F1 | Red Bull, Sergio Perez: “Non siamo soddisfatti del set-up”

Venerdì complicato per Sergio Perez, stabile all’ottavo posto in Qatar in entrambe le sessioni di libere. Il messicano, dopo una serie di weekend al top, torna alle abituali prestazioni del venerdì, dove è sempre sottotono e vicino ai tempi di metà classifica. Eppure, il messicano è l’unico, tra i piloti in griglia, ad aver già saggiato la pista di Losail, solo per quest’anno presente nel calendario di Formula 1. Al mattino il gap dal leader – e compagno di squadra – Max Verstappen è maggiore al secondo, mentre nel pomeriggio il distacco si accorcia a sei decimi. Problemi di set-up per il messicano, che insieme al team, dovrà cercare una soluzione in tempo per le qualifiche.

F1 | Analisi prove libere in Qatar: Bottas vola nel passo gara

 

Ho già guidato su questa pista quando ero più giovane, e lentamente comincio a ricordare dei dettagli, non credo che questo mi abbia dato alcun vantaggio comunque – ha detto il messicano – penso che abbiamo avuto un buon inizio, ma abbiamo apportato dei cambiamenti durante la sessione che dobbiamo rivedere, specialmente per quando riguarda la mescola soft. I margini sono davvero sottili, speriamo di poter essere forti in qualifica. E’ una pista interessante, specialmente perché si corre al buio, cambia davvero tutto. Non è un circuito facile e domani ci aspettiamo che il vento cambi, sarà interessante capire cosa accadrà. C’è del lavoro da fare, per noi, non siamo pienamente soddisfatti del bilanciamento della vettura, per cui cercheremo di rimediare prima del mattino. La prossima sessione più rappresentativa sarà la qualifica, per cui dovremo fare del nostro meglio nell’analizzare le FP2 stanotte per migliorarci“.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati