F1 | Red Bull, Marko su Albon: “Deve meritarsi il sedile”

Il consulente della Red Bull guarda al futuro delle prossime line-up Red Bull

F1 | Red Bull, Marko su Albon: “Deve meritarsi il sedile”

Tra i piloti che dovranno dimostrare qualcosa in più in questa stagione 2020 c’è sicuramente Alexander Albon. Il giovane pilota anglo-tailandese nel corso dell’ultimo anno e mezzo ha visto la propria carriera automobilistica stravolgersi rapidamente, passando prima in Toro Rosso con un contratto in extremis, per poi passare a metà stagione alla casa madre Red Bull al posto di Pierre Gasly a seguito di alcune prestazioni convincenti nel team italiano.

I risultati ottenuti nella seconda metà di campionato al volante della RB15 hanno convinto il team ad estendere il contratto anche per la stagione 2020, ma è chiaro che per mantenere il sedile anche per il prossimo campionato, Albon dovrà alzare il livello delle proprie prestazioni, iniziando a puntare, nel caso la vettura lo permetterà, costantemente per il podio, in modo da dare la possibilità alla squadra di centrare un buon risultato nella classifica costruttori. Una sfida non semplice, soprattutto perché dall’altra parte del garage ci sarà Max Verstappen, un benchmark difficile con cui confrontarsi per qualsiasi altro pilota.

“Deve guadagnarsi il sedile”, ha commentato Helmut Marko, consulente del team Red Bull, da sempre con un ruolo speciale nell’individuazione e la scelta dei piloti talentuosi. Al momento non sembrano esserci alternative pronte per mettersi direttamente al volante della Red Bull, se non i piloti dell’Alpha Tauri, i quali però hanno già avuto la propria possibilità con la casa madre. Tuttavia, la squadra anglo-austriaca è sempre alla ricerca di nuovi giovani prospetti e nelle categorie minori al momento c’è qualche pilota che, con una buona stagione, potrebbe ambire ad uno dei due sedili nel team di Faenza per il 2021: “Durante le prime negoziazioni per le gare a Spielberg, abbiamo spinto perché ci fossero anche la Formula 2 e la Formula 3. Per noi è più importante che per altri, in quanto siamo sempre alla ricerca di giovani talenti, dobbiamo vedere come procedono. Abbiamo due piloti in Formula 2 e tre in Formula 3. La nostra scelta dei piloti per il 2021 sarà basata su chi sarà abbastanza veloce e meritevole di fare un salto in avanti”, ha poi concluso Marko.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati