F1 | Promoter GP del Canada contro le autorità locali: “Totale mancanza di supporto”

"Una gara a ottobre sarebbe stata importantissima, gli hoter di Montreal sono vuoti", ha detto Dumontier

L'organizzatore della gara canadese punta il dito contro le autorità dopo la cancellazione del GP del Canada
F1 | Promoter GP del Canada contro le autorità locali: “Totale mancanza di supporto”

Il calendario 2020 di Formula 1 è ormai in via di definizione. Dopo aver ufficializzato ben tredici appuntamenti europei, manca ormai la conferma delle ultime tappe, presumibilmente in Medio Oriente con Bahrain e Abu Dhabi, così da avere un numero di gare sufficiente per avere comunque un buon campionato degno di questo nome. Esclusi quindi tutti gli eventi americani, e se il Brasile non l’ha presa bene, accusando Liberty Media di aver fatto di tutto per non far disputare la corsa a Interlagos, Francois Dumontier, promoter del Gran Premio del Canada se punta il dito contro le autorità locali.

“Abbiamo lavorato per settimane per mettere a punto un piano in grado di dare al Canada la possibilità di organizzare la gara, ma non c’è stato alcun supporto da parte delle autorità locali – ha detto Dumontier a La Presse. Quello che più mi dispiace è che ad oggi nessuno mi abbia richiamato per dirmi se il piano fosse buono o no, sarei stato aperto anche a dei consigli. Il piano sanitario era fatto, in accordo con FIA e Formula 1: non voglio dare la colpa a nessuno, ma penso che non sia stato nemmeno letto da chi di competenza, non ho ricevuto alcun feedback dalla sanità pubblica, nessuno ci ha richiamato”.

“Non ci sono attività nel centro della città – ha ammesso Dumontier a Le Journal de Montreal. Gli hotel sono praticamente vuoti, credo che una gara ad ottobre sarebbe stata importantissima. Spero che la situazione migliori con un vaccino o un farmaco contro il Coronavirus, e per il 2021 vogliamo tornare in calendario, ma tutti dovremo lavorare insieme. Se i confini dovessero rimanere chiusi per un anno, saremmo nella stessa situazione di adesso e non è ciò che vogliamo. Non valeva la pena per la Formula 1 venire in questa sponda dell’Atlantico per una sola gara (in riferimento alle critiche dei promoter del GP del Brasile)“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Ufficiale, torna il GP di Turchia!

Completano il calendario definitivo anche il doppio round in Bahrain e l'appuntamento finale di Abu Dhabi
Le indiscrezioni dei giorni scorsi hanno lasciato spazio all’ufficialità odierna: sono stati infatti annunciati gli ultimi appuntamenti che andranno a