F1 | Pirelli, Isola: “Kubica? Visto il talento avrebbe meritato una chance”

"Valuto positivamente i suoi test", ha sottolineato il Car Racing della casa di pneumatici milanese

F1 | Pirelli, Isola: “Kubica? Visto il talento avrebbe meritato una chance”

La scelta per il secondo sedile in Williams sembrerebbe ormai fatta. Difatti, secondo i rumors che ormai circolano da quasi un mese a questa parte, il volante della nuova monoposto di Grove andrà a Sergey Sirotkin che affiancherà così Lance Stroll.

In tal senso si aspetta solo l’ufficialità, ma il russo, che nel 2017 ha rivestito il ruolo di terzo pilota Renault, pare ormai aver avuto la meglio nella volta finale su Robert Kubica.

Un’autentica beffa per il polacco, che aveva assaporato l’idea di uno straordinario ritorno in Formula Uno dopo il terribile incidente avvenuto nel Rally di Andora del febbraio 2011.

Su Kubica, che nei mesi scorsi aveva testato dapprima la Renault e successivamente la Williams, con l’ultimo dei test effettuato sulla pista di Yas Marina, si è espresso Mario Isola che ha preso le difese del polacco dichiarando: “Lui non guidava da tanto, aveva bisogno di tempo – ha sottolineato il Car Racing Pirelli ad Autosport – Credo che abbia svolto un ottimo lavoro nei test, poi la decisione di prendere un altro pilota è una storia diversa”.

Continuando la sua disamina su Kubica, Isola ha aggiunto: “Per me, al netto delle varie decisioni, avrebbe meritato una possibilità visto il suo talento. La monoposto che ha testato è diversa rispetto a quella che guidava nel 2011. Io valuto in maniera positiva il suo test”.

F1 | Pirelli, Isola: “Kubica? Visto il talento avrebbe meritato una chance”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Alexander Albon ha chiaro il suo futuro

"Ho quattro giorni di test a Barcellona e non ho mai guidato una macchina di Formula 1. Ma voglio arrivare preparato a Melbourne"
Alexander Albon, pilota della Toro Rosso, ha confessato di affrontare la stagione del suo debutto in Formula 1 con l’obiettivo