disattiva

F1 | Pagelle GP Australia: Leclerc devastante, Verstappen inerme, Sainz disastroso

Prova positiva dei piloti Mercedes e dei due della McLaren, male Vettel

F1 | Pagelle GP Australia: Leclerc devastante, Verstappen inerme, Sainz disastroso

Charles Leclerc 10 e lode Un alieno sul semi cittadino dell’Albert Park. L’alchimia tutta magica con la impressionante F1-75 gli consente di praticare uno sport a parte, umiliando rivali e compagno di squadra. Veloce, perfetto, implacabile. Di ghiaccio quando si tratta di respingere Verstappen alla ripartenza. Grand Chelem da fuoriclasse vero.

Max Verstappen 8,5 Prova a limitare i danni e il secondo posto è il massimo al quale può ambire, ma rispetto a Sakhir e soprattutto Jeddah stavolta non sembra avere quell’autorevolezza da campione in carica; viene ridimensionato prepotentemente da Leclerc. Il motore Honda lo appieda, perde punti pesanti.

Sergio Perez 8 Secondo sotto la bandiera a scacchi, il sorpasso in chicane su Hamilton è molto bello, pilota che sa essere spettacolare quando è in giornata.

George Russell 9 La safety car lo agevola, ma lui sta dimostrando grande solidità e grande maturità, massimizzando il pacchetto a disposizione grazie alla sua bravura e leggendo le gare in modo saggio. Molto bravo.

Lewis Hamilton 8,5 Lo start è da numero uno, da campione che non vuole mollare, purtroppo non ha il passo per difendersi a dovere contro Perez. La safety aiuta il team mate e lui gli resta dietro fino al traguardo. Russell è una spina nel fianco niente male.

Lando Norris 7,5 e Daniel Ricciardo 7,5 Il duo orange fa una passeggiata di buonissimo livello in tandem, con una McLaren tornata sicuramente in ripresa e finalmente dignitosa. Quinto l’inglese e sesto l’australiano, punti pesanti per Woking, dopo una gara più di governo che di lotta.

Esteban Ocon 8 Un altro piazzamento a punti importante che tiene a galla la Alpine, sta vincendo il confronto diretto con Alonso e non è roba da poco.

Fernando Alonso 6,5 La sufficienza la merita perché è in palla e va forte; è sfortunato in qualifica e la strategia in gara è un azzardo che non paga, fa bene con la gomma hard con cui parte ma crolla con la gomma media, scivolando inesorabilmente in fondo. Tra sfida e spreco.

Carlos Sainz 3 Il peggior fine settimana dello spagnolo da quando è in Ferrari, con l’aggravante di sprecare il potenziale della F1-75. Sbaglia in qualifica e si lamenta delle gomme fredde, parte con le gomme dure, cannando lo start, e al secondo giro si insabbia mentre è in lotta con la Haas. Inguardabile.

Valtteri Bottas 7,5 L’Alfa Romeo C42 è una monoposto nata bene, il finlandese si diverte e soprattutto diverte la platea, guidando in modo arrembante, aggressivo, senza risparmiarsi di un centimetro. Alla fine è meritatamente ottavo.

Alex Albon 8,5 Il numero di giornata, l’impresa che non ti aspetti, un bravissimo e concentratissimo Albon che percorre tutta la distanza di gara con le gomme hard montate al via, risalendo dall’ultimo posto fino al settimo, e smarcando la mescola diversa solo al penultimo giro, uscendo decimo davanti a Zhou e portando in dote a Grove un preziosissimo punto iridato. Che storia.

Nicholas Latifi 4 Voto quattro, come i quattro incidenti in tre gare; quello in qualifica con Stroll è latifismo puro. Si fa dapprima volontariamente sfilare dal connazionale e poi decide di riaccelerare e passarlo a destra cercando un pertugio nosense, un concorso di colpa che non può nascondere la completa irrazionalità della manovra del pilota Williams.

Sebastian Vettel 4,5 Mai vista cotanta idiosincrasia tra un pilota e la sua monoposto. Vettel gira a destra e la Aston Martin va a sinistra. Irriconoscibile, rassegnato, non sembra lui ma obiettivamente ha tra le mani una monoposto intrattabile. Buona invece la prestazione da motomondiale con lo scooter.

 

4/5 - (8 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati