F1 | Motori 2026, Honda vorrebbe monetizzare direttamente dalla Formula 1

"I motoristi hanno spese per sviluppo e produzione, ma non hanno entrate dalla Formula 1 a causa del Patto della Concordia", ha sottolineato il presidente HRC Koji Watanabe

F1 | Motori 2026, Honda vorrebbe monetizzare direttamente dalla Formula 1

A partire dal 2026 la Formula 1 sarà impegnata nell’ennesimo cambio regolamentare della propria storia che in questo caso riguarderà le power unit. Tra i motoristi impegnati in questo nuovo fronte ci sarà anche Honda che, chiusa l’esperienza con la Red Bull nel 2025, si impegnerà al fianco dell’Aston Martin. In attesa di celebrare in pista questo matrimonio, il presidente della HRC Koji Watanabe ha riferito che la casa nipponica vuole essere coinvolta maggiormente nella Formula 1 soprattutto per accrescere l’influenza economica dei motoristi.

“Abbiamo un contratto con una squadra (Aston Martin, ndr) – ha dichiarato Watanabe ad as-web.jp – Non posso parlare nel dettaglio. Ma coloro che forniscono motori hanno spese per lo sviluppo e la produzione, ma non hanno entrate dalla Formula 1 a causa del Patto della Concordia”.

Watanabe, continuando a discutere, ha aggiunto: “All’inizio del nostro prossimo progetto, rivedremo il contratto in quell’area, aumenteremo le opportunità per noi di parlare e ci consulteremo con il team per creare un ambiente che renda più facile alla Honda continuare in F1. In futuro dovremmo puntare a una redditività autosufficiente, e questo può essere considerato il primo passo”.

1/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati