F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Gara eccitante, la lotta ci piace”

Il team principal spiega le ragioni del pit anticipato di Bottas e aggiunge: "Dobbiamo capire le ragioni del ritmo incredibile della Red Bull negli out lap"

F1 | Mercedes, Toto Wolff: “Gara eccitante, la lotta ci piace”

Weekend amaro per Toto Wolff e la Mercedes. Nonostante i problemi del venerdì i due piloti del team di Brackley sono riusciti a piazzarsi in seconda e terza posizione in qualifica, alle spalle di un incredibile Max Verstappen. Proprio l’olandese, in partenza, commette un errore, andando largo in curva uno, cedendo di fatto la leadership del Gran Premio al sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Il britannico mantiene la posizione, fino a quando il compagno di squadra, Bottas, non anticipa il rientro ai box per via di alcune vibrazioni alle gomme medie. Verstappen risponde, fa un incredibile out-lap e riesce a mettersi davanti ad Hamilton dopo il suo pit. La Mercedes tira un sospiro di sollievo quando la Red Bull richiama l’olandese ai box per la seconda sosta, ma Max è veloce, recupera un secondo dietro l’altro e mancano pochi metri alla bandiera a scacchi quando raggiunge Lewis Hamilton che, senza combattere, cede la vittoria all’avversario. Un’altra gara piena di colpi di scena, che si conclude con la Mercedes sempre più lontana dalla Red Bull in classifica: dodici sono i punti che separano Verstappen da Hamilton, mentre sono trentasette i punti di distacco nella classifica costruttori.

Oggi ce la siamo giocata, eravamo davanti perché Max ha fatto un errore, ma tutto sommato il nostro ritmo era buono, forse leggermente più del loro – ha detto il team principal Toto Wolff – abbiamo creato un gap di tre secondi per l’undercut, per proteggerci, ma non è bastato e siamo tornati in pista con qualche decimo di riardo. Nel primo stint la gomma di Valtteri ha iniziato ad avere delle vibrazioni che ci hanno preoccupato e non poco. Sapevamo che, tornando ai box, avremmo fatto scattare le soste troppo presto, ma non avevamo scelta. I ragazzi sono riusciti a gestire bene le hard, ma alla fine non è bastato. Abbiamo tanto da imparare da quanto accaduto e dobbiamo capire come ha fatto la Red Bull ad avere quel passo incredibile negli out-laps. E’ qualcosa che dovremo guardare per migliorare, ma penso che comunque la nostra vettura fosse solida oggi e sono contento che sia stata una gara eccitante, anche a noi piace questa lotta“.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati