F1 | Red Bull, Christian Horner: “Orgoglioso del team”

La Red Bull solidifica il suo vantaggio in entrambi i campionati, ma il team principal rivela: "Non diamo nulla per scontato"

F1 | Red Bull, Christian Horner: “Orgoglioso del team”

Christian Horner e la Red Bull festeggiano al Paul Ricard dopo una fantastica esecuzione di una doppia strategia che porta entrambi i piloti sul podio. Verstappen, partito dalla pole, commette un errore nei primi metri, cedendo la leadership ad Hamilton, ma al rientro dopo la prima sosta fa un lavoro magistrale, recuperando secondi e la posizione proprio sul pilota Mercedes. Una volta davanti, però, il muretto capisce che la hard non funziona bene per l’olandese, che rientra così ai box per la seconda sosta. Da li in poi è solo questione di tempo: mancano pochi metri al traguardo quando Verstappen sorpassa Hamilton che, senza opporre resistenza, cede la vittoria al rivale. Buona gara anche per Sergio Perez, partito quarto, che conquista il podio sfilandolo a Valtteri Bottas proprio sul finale. Bilancio totalmente positivo per la Red Bull, che si prepara al doppio appuntamento in casa con dodici punti di vantaggio nel campionato piloti, e ben trentasette nel costruttori.

Sono davvero orgoglioso di tutto il team per aver portato a casa la seconda vittoria consecutiva e un doppio podio che estende a solidifica la nostra leadership in entrambi i campionati – ha detto per prima cosa Horner – Max ha avuto una buona partenza, ma è andato largo commettendo un errore che è riuscito comunque a recuperare e, dopo un out-lap favoloso dopo il suo pit-stop, è riuscito a riprendersi la posizione. Non volevamo ritrovarci come a Barcellona, per cui abbiamo rischiato tentando la seconda sosta, strategia che per fortuna ha funzionato. E’ sempre difficile tornare ai box quando sei davanti con ventuno giri dalla fine, ma non abbiamo paura di rischiare e abbiamo tentato.

Per quanto riguarda Checo, abbiamo diversificato le strategie tenendolo su una sola sosta, che gli ha permesso di terminare in terza posizione, è stato una grande giornata per la squadra – ha continuato il team principal – si vede chiaramente quanto i due team siano vicini, c’è davvero poco margine tra le due vetture, ed è per questo che dobbiamo continuare a spingere e migliorarci. C’è ancora tanta strada da fare in questo campionato e non possiamo dare nulla per scontato, ma vogliamo continuare su questa scia positiva e portarla con noi in Austria per il primo dei due Gran Premi di casa per la squadra“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati