F1 | Mercedes, Andrew Shovlin: “Non ci saremmo mai aspettati una gara del genere”

"La gara di Jeddah ci ha ricordato quanto questo sport sia imprevedibile, tutto può ancora accadere" ha aggiunto il capo ingegnere

F1 | Mercedes, Andrew Shovlin: “Non ci saremmo mai aspettati una gara del genere”

La sfida per il mondiale si porta fino all’ultima gara, dove Hamilton e Verstappen arrivano a pari punti. La gara di Jeddah ha sicuramente segnato uno spartiacque in questo campionato, che nell’ultimo weekend si è macchiato di scorrettezze e scelte incredibili da parte di piloti e direzione gara. Tra bandiere rosse, contrattazioni, detection point e penalità tardive, è stato Lewis Hamilton a prendersi la vittoria e il punto addizionale per il giro veloce, portandosi esattamente alla pari del rivale, Max Verstappen. Lo scontro si consumerà ad Abu Dhabi, ma gli atti finali di questa “guerra” hanno avuto inizio già in Arabia Saudita.

Lo scontro continua anche sul mondiale costruttori: Toto Wolff e Christian Horner ci hanno messo più che solo pepe in questo mondiale, ed è adesso la Mercedes ad essere in vantaggio in campionato, grazie a Valtteri Bottas che agguanta il podio sul filo del rasoio.

“Ci aspettavamo una gara piena di eventi, ma mai avremmo pensato a questo. Prima di tutto, congratulazioni alla squadra e ai piloti; è stato uno dei weekend più complicati degli ultimi tempi, ma è grandioso uscirne con una vittoria ed entrambi i piloti sul podio. E’ stato incoraggiante vedere quanto fosse forte la vettura in gara, ma eravamo un po’ demoralizzati dopo aver visto il passo della Red Bull in qualifica. In ogni caso, sembra che il gap sia tornato a nostro favore e Lewis è riuscito facilmente a controllare i distacchi nel primo stint” ha spiegato il capo ingegneri della Mercedes, Andrew Shovlin.

La Safety Car, e la conseguente bandiera rossa, ci hanno riportato indietro e con tutte le interruzioni abbiamo perso anche temperature sulle gomme per il restart, ma nei long run la gomma dura ha lavorato benissimo per Lewis, permettendogli di attaccare fino alla fine. Anche Valtteri ha fatto un lavoro fantastico a prendersi il podio proprio alla fine, per lui abbiamo scelto la media, che gli ha dato maggior grip alla seconda ripartenza, ma non era così forte in gara, ed è per questo che quel sorpasso è ancora più spettacolare. Ora ci concentriamo su Abu Dhabi, ma la gara di Jeddah ci ha ricordato quanto questo sport sia imprevedibile e che non possiamo adagiarci sugli allori per il prossimo weekend. Se riusciremo a far andare la vettura veloce come nelle ultime tre gare, allora tutto sarà possibile” ha terminato Shovlin.

5/5 - (2 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati