F1 | McLaren, Alonso: “Vettura ottima, ma perdevamo troppo sul rettilineo”

Vandoorne: "Non riuscivamo nemmeno a tenere dietro una Sauber: deficit troppo grande sul dritto"

F1 | McLaren, Alonso: “Vettura ottima, ma perdevamo troppo sul rettilineo”

La McLaren archivia il weekend in Messico con un punto in cassaforte, che porta la firma di Fernando Alonso, 10° al traguardo. Il pilota spagnolo nel post-gara si è espresso così sulla sua performance: “Nel complesso è stata una buona gara, considerando che partivamo dal fondo della griglia e che abbiamo ottenuto dei punti. La vettura è stata ottima per tutto il weekend: veloce in curva, maneggevole e bilanciata. Ci mancava un po’ di velocità sul rettilineo per attaccare o difendere, perciò siamo rimasti bloccati dietro ad una Sauber per metà gara e poi non abbiamo potuto superare Magnussen. Appena siamo usciti dalla zona DRS, siamo diventati molto vulnerabili e alla fine non c’era niente da fare per tenere dietro Hamilton. Abbiamo combattuto duramente, cercando di frenare un po’ più tardi ogni volta e difendendo la posizione, ma non siamo riusciti a mantenere il nono posto e a salvare quel punto. È stata una buona battaglia ma è difficile quando non hai la stessa macchina. Ora andiamo in Brasile, dove cercheremo di segnare altri punti”.

Più in ombra Stoffel Vandoorne, che invece ha concluso 12°. Questa l’analisi, per certi versi amara, del pilota belga: “Oggi abbiamo avuto una partenza incredibile, ero 13° dopo il primo giro. Però abbiamo subito visto quanta velocità ci mancasse in rettilineo. Non riuscivamo nemmeno a tenere dietro una Sauber e non potevamo superare, quindi abbiamo perso terreno. Ma il nostro passo in aria pulita era molto positivo, il feeling con la vettura era buono. Partendo dal fondo, sapevamo che sarebbe stato difficile per noi. Sulla carta c’erano sicuramente delle possibilità di fare punti, ma siamo stati troppo penalizzati dalla nostra velocità sul dritto e dalla Virtual Safety Car. L’aspetto positivo è che siamo riusciti tagliare il traguardo, ma il nostro deficit in rettilineo è ancora troppo grande”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati