F1 | McLaren, Alonso: “Il weekend sarà molto difficile per noi”

Vandoorne: "Anche se è l'ultima gara, voglio dare il meglio"

F1 | McLaren, Alonso: “Il weekend sarà molto difficile per noi”

La scuderia inglese, ha concluso la prima giornata di prove libere sul circuito di Abu Dhabi con il tredicesimo tempo di Fernando Alonso e il diciottesimo di Stoffel Vandoorne.

Fernando Alonso“In condizioni così calde, le FP1 non sono state molto rappresentative, quindi ci hanno dato un po’ di tempo per sperimentare alcune cose per il concept del prossimo anno in termini di sviluppo dell’auto. Nella FP2 ci siamo concentrati maggiormente su questo fine settimana, testando due tipi di pneumatici e ottenendo alcune informazioni utili. Saremo più pronti per la qualifica e vedremo dove saremo. Se la pista sarà di nuovo così calda domani per la FP3, faremo ulteriori test per il prossimo anno per raccogliere buone informazioni per il team. Questo fine settimana sarà dura per noi. Dobbiamo essere realistici. Il venerdì è normalmente un po’ meglio visto che le persone si nascondono e ci aspettiamo che le qualifiche siano difficili”.

Stoffel Vandoorne“Non è stato un grande venerdì finale per me! Abbiamo avuto un bel po’ di problemi da affrontare e ho perso molto tempo ai box durante le FP2, quindi non ho avuto la sensazione di correre a pieno regime. Non è stata la giornata ottimale, ma spero che potremo mettere insieme tutti i pezzi e avere una giornata pulita, con la quale sarebbe bello finire. Nelle scorse settimane ho fatto una bella serie di gare, quindi speriamo che se riusciamo a mettere tutto insieme possiamo farlo di nuovo. Sembra che le gomme siano un po’ complicate, quindi ci sarà un punto interrogativo per me in gara, ma sono qui per godermelo, divertirmi e trarne il meglio. C’è sempre un po’ di pressione per massimizzare tutto, e anche se è la mia ultima gara, voglio comunque fare il meglio che posso”.

F1 | McLaren, Alonso: “Il weekend sarà molto difficile per noi”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati