F1 | Masi: “Se c’è un’infrazione va giudicata, non importa da chi venga commessa”

"Se Lewis vuole dire qualcosa, la porta è aperta"

F1 | Masi: “Se c’è un’infrazione va giudicata, non importa da chi venga commessa”

Dopo lo sfogo di Lewis Hamilton nel post gara del Gran Premio di Sochi, è intervenuto anche il direttore di gara, Michael Masi, sostenendo che ogni infrazione viene giudicata in modo equa dai commissari e non importa se a commetterla sia Hamilton o qualsiasi altro pilota.

“Dal mio punto di vista, è molto semplice: se Lewis vuole dire qualcosa, come ho detto a lui e a tutti i piloti numerose volte, la porta è sempre aperta. Sono più che felice di discutere di qualsiasi cosa. Noi come FIA siamo lì per applicare i regolamenti e abbiamo gli stewards per giudicare. C’è stata un’infrazione e non importa se sia stato Lewis Hamilton o uno degli altri 19 piloti, se si è verificata un’infrazione al regolamento, viene considerata. Oltre a ciò, direi che giudicano in modo equo e corretto date le circostanze, tenendo conto di tutti gli elementi chiave”.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati