F1 | Liuzzi sul “Virtual GP” di Monaco: “Mi spiace per come è andata”

Salvadori: "Ho dovuto ricostruire la mia corsa"

AlphaTauri ha chiuso il "Virtual GP" di Monaco con un 12esimo posto
F1 | Liuzzi sul “Virtual GP” di Monaco: “Mi spiace per come è andata”

Vi riportiamo le dichiarazioni rilasciate da Luca Salvadori e Vitantonio Liuzzi al termine del “Virtual GP” di Monaco, sesto appuntamento di questo mondiale 2020 di Formula 1 virtuale.

Nonostante diversi contatti al via che l’hanno relegato in fondo alla classifica, Salvadori è riuscito a completare una bella rimonta, chiudendo il GP in 12esima posizione. Discorso diverso invece per Liuzzi, visto che l’italiano è stato costretto al ritiro.

“La qualifica sotto la pioggia ha un po’ preso tutti alla sprovvista”, ha affermato Luca Salvadori. “In gara, ho fatto una partenza molto buona e già alla seconda curva ero in nona posizione. Poi, purtroppo, Giovinazzi si è girato e me lo sono ritrovato di traverso: non ho potuto fare nulla per evitarlo”.

“Ho perso tantissime posizioni e ho dovuto ricostruire da capo la mia gara”, ha proseguito. “Anche grazie a una strategia aggressiva ho fatto una bella rimonta, recuperando sei o sette posizioni, ma con un pool di piloti di così alto livello, di più non si poteva fare. Mi piacerebbe poter fare una gara pulita, senza essere coinvolto in incidenti”.

“Comunque, mi sono divertito moltissimo e ringrazio Red Bull e Scuderia AlphaTauri per avermi coinvolto ancora una volta”, ha concluso.

Qui invece le valutazioni di Vitantonio Liuzzi: “Mi spiace per come è andata, perché ci tenevo tantissimo a fare bene a Monaco. Ho bei ricordi di questa pista, ci ho vinto in Formula 3000 e anche in tutti gli anni in Formula 1 ho sempre fatto delle belle gare. La qualifica sul bagnato è stata davvero elettrizzante, anche se poi il mio giro veloce è stato annullato: peccato, perché sarei potuto partire almeno un paio di posizioni più avanti in griglia”.

“In gara, sono stato speronato alla prima curva e poi mi hanno toccato altre tre o quattro volte, facendomi perdere moltissime posizioni”, ha aggiunto. “È stata una gara difficilissima e mi sono trovato a confronto con dei giganti del simulatore, che spendono giornate intere a prepararsi. Comunque mi sono divertito e ringrazio ancora Red Bull e Scuderia AlphaTauri per questa opportunità”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati