F1 | Kubica: “Non mi pento di essere tornato”

"Dopo il traguardo ho sentito di aver raggiunto qualcosa di serio"

F1 | Kubica: “Non mi pento di essere tornato”

Nonostante il weekend australiano sia stato piuttosto deludente per la Williams, il pilota polacco, ha ammesso di non essersi pentito di aver scelto di ritornare in Formula 1 dopo otto anni. Robert Kubica, oltre al fatto di non avere una macchina competitiva, è stato anche sorpassato dal suo compagno di squadra.

“Non mi pento di essere tornato. L’anno scorso c’ho pensato due mesi, sapevo che sarebbe stato difficile ma non pensavo che saremmo arrivati in Australia non abbastanza preparati. Da pilota, i test di Barcellona sono stati i giorni più importanti degli ultimi otto anni. Ci sono state delle difficoltà ma sono riuscito ad affrontarle e ora dovrò farlo nuovamente in Bahrain, così come nelle gare successive”.

“Ma non mi pento, non sono una persona emotiva, ma dopo il traguardo ho sentito di aver raggiunto qualcosa di serio”.

Tuttavia, Kubica ha riconosciuto che è stata una gara molto difficile:

“Ad un certo punto, ho sentito dal mio ingegnere che avevo un buon ritmo, e ho iniziato a ridere perché mi sembrava di essere fermo. Ma solo due anni fa nessuno pensava che avrei potuto correre di nuovo, ora mi aspetta un lungo volo di ritorno, ma lascio l’Australia felice”.

 

F1 | Kubica: “Non mi pento di essere tornato”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati