F1 | Haas, Steiner pizzica Magnussen: “E’ infastidito? Nessuno dice nulla quando sbaglia in qualifica”

"Capisco la sua rabbia, ma di solito ci diamo del tempo prima di mettere tutti i fatti sul tavolo", ha aggiunto

Steiner ha pizzicato Magnussen, sottolineando come i problemi vadano risolti all'interno della squadra e non tramite la stampa
F1 | Haas, Steiner pizzica Magnussen: “E’ infastidito? Nessuno dice nulla quando sbaglia in qualifica”

Al termine dell’ultimo Gran Premio del Giappone, diciassettesimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1, Gunther Steiner ha criticato l’atteggiamento tenuto da Kevin Magnussen al termine della gara di domenica scorsa, sottolineando come i problemi vadano risolti all’interno del team e non utilizzando la stampa.

Magnussen, ricordiamo, ha criticato l’atteggiamento tenuto dalla Haas nel corso della garadomenica, evidenziando diversi errori di strategia e dei pit stop non precisi. Critiche pesanti, reiterate nel tempo, che hanno spinto il Team Principal a intervenire, chiedendo ordine e disciplina all’interno della stessa squadra.

“Per me si tratta della squadra, mentre per Kevin riguarda se stesso e la sua carriera”, ha affermato il team principal della Haas. “Capisco la sua rabbia, ma di solito ci diamo del tempo prima di mettere tutti i fatti sul tavolo. Analizziamo cosa è andato storto e solo successivamente decidiamo cosa fare”.

“Nessuno ha fatto nulla di male e nel caso deve essere infastidito con me”, ha proseguito. “D’altronde come squadra non ci infastidiamo quando stampa la macchina in macchina”.

F1 | Haas, Steiner pizzica Magnussen: “E’ infastidito? Nessuno dice nulla quando sbaglia in qualifica”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Eddie Jordan sicuro: “Hamilton ha superato Schumacher”

"Michael ha vinto sette campionati, ma quanti ne avrebbe conquistati se non avesse avuto il sostegno di tutte le altre persone del team?", ha sottolineato l'irlandese
Eddie Jordan non ha dubbi. Il manager irlandese ritiene infatti che Lewis Hamilton debba oramai essere considerato superiore a Michael Schumacher, nonostante alcuni