F1 | GP Canada, Ralf Schumacher contro la reazione di Vettel: “La UEFA lo avrebbe penalizzato per almeno otto gare”

"Capricci e insulti col fine di denigrare le autorità e gli altri concorrenti devono essere adeguatamente sanzionati", ha aggiunto

Ralf Schumacher ha pesantemente criticato l'operato del tedesco, sottolineando come la FIA avrebbe dovuto usare la mano più pesante nei confronti del tedesco
F1 | GP Canada, Ralf Schumacher contro la reazione di Vettel: “La UEFA lo avrebbe penalizzato per almeno otto gare”

Intervistato dal quotidiano Marca sulla reazione di Sebastian Vettel al termine dell’ultimo Gran Premio del Canada, settimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1, Raf Schumacher si è schierato dalla parte di chi ha criticato l’operato del tedesco, sottolineando come quest’ultimo abbia mancato di rispetto ai commissari e ai colleghi presenti sul podio (in questo caso Charles Leclerc, terzo classificato, e Lewis Hamilton, vincitore della corsa.ndr).

Secondo l’ex pilota di Williams e Toyota, infatti, capricci e insulti rivolti alle autorità di gara sono qualcosa che la FIA non dovrebbe nella maniera più assoluta tollerare, visto che rischiano di creare dei pericolosi precedenti per quello che riguarda il futuro.

“Capricci e insulti col fine di denigrare le autorità e gli altri concorrenti devono essere adeguatamente sanzionati”, ha affermato Ralf Schumacher al corrispondente Marco Canseco, “Questa situazione mi ricorda quella di Max Verstappen in Brasile. La UEFA avrebbe penalizzato Vettel per almeno sei/otto gare. Senza esitazione”.

F1 | GP Canada, Ralf Schumacher contro la reazione di Vettel: “La UEFA lo avrebbe penalizzato per almeno otto gare”
1 (20%) 5 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. Zac

    12 giugno 2019 at 11:27

    Appunto, basta scontare due giorni di “vacanze” sociali e tutti vissero felici e contenti.

  2. frankitt

    12 giugno 2019 at 12:14

    ed ecco a voi un altro frustrato della formula uno!!

  3. Metal84f1

    12 giugno 2019 at 12:45

    Ma che azz…vuole questo?!

  4. Susan

    12 giugno 2019 at 14:01

    Va KAKITI va !!

  5. Roby Bad

    12 giugno 2019 at 15:13

    Cambiare i numeri davanti le macchine non è stato un insulto a nessuno

    Ha messo il numero 2 davanti a chi è di fatto arrivato secondo

  6. walterc

    12 giugno 2019 at 15:33

    Nessuno ha obbiettivamente detto come sono andate le cose. L’unico pilota a essere andato fuori pista è stato Vettel. Punto. Ogni gran premio commette errori e non sopporta la pressione di chi gli sta dietro. La sanzione secondo me giusta dovrebbe passare in secondo piano.

    • Metal84f1

      12 giugno 2019 at 21:02

      Forse ha sbagliato perché gli hanno dato una monoposto di m… E gli tocca andare sempre oltr il limite?!?!?

  7. Metal84f1

    12 giugno 2019 at 21:04

    Queste penalitá ammazzano quel che resta della F1! Per una volta che c’è una battaglia….la uccidono!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati