F1 | GP Austria, analisi prove libere: Ferrari in grossa difficoltà con alto carico di benzina

Vettel e Leclerc non tengono il ritmo gara di Mercedes, Red Bull e Racing Point

Non sembra iniziare nel modo migliore il mondiale della Ferrari
F1 | GP Austria, analisi prove libere: Ferrari in grossa difficoltà con alto carico di benzina

Nella prima sessione di prove libere le due Ferrari di Vettel e Leclerc probabilmente non si sono esposte più di tanto: i tempi sul giro secco non sono praticamente arrivati, visto che i due piloti non sono andati oltre l’uso delle gomme medie. Il monegasco ha chiuso in decima posizione, mentre il campione tedesco ha concluso la prima sessione in dodicesima piazza. Hanno percorso rispettivamente 31 e 32 giri, ma la mappatura del motore di entrambe le Rosse è sembrata molto bassa rispetto alla concorrenza, e per questo motivo crediamo che trarre delle conclusioni sia più che azzardato, nonostante le impressioni continuino a destare qualche perplessità, inutile negarlo.

Le FP2 effettivamente non ci hanno smentito: tralasciando il quarto tempo di Vettel nella simulazione del giro veloce (sei decimi da Hamilton, troppi in una pista così breve, ndr), il resto delle prove per la Ferrari è stato quasi da mani nei capelli: il ritmo gara con alto carico di benzina e gomme soft (Leclerc) è stato nettamente più lento di Mercedes e relativamente di Red Bull e Racing Point. Mai un 1:08 per il monegasco, al contrario di Hamilton, Bottas, Verstappen e Perez, mentre Vettel con le hard e alto carico è stato parecchio costante, ma sempre sull’1:09 medio, niente di più. Dopo il pit-stop i due piloti della Ferrari si sono “scambiati” le gomme: Vettel su soft, Leclerc su hard, e i tempi non sono stati così negativi (il tedesco costante sull’1:08 per tre giri, poi il calo fisiologico), ma calcolando lo stint con le medie di Racing Point e Red Bull, spesso sull’1:08 medio/basso, potremmo assistere a una domenica molto difficile per la Ferrari in quel di Zeltweg, laddove non vedremo aggiornamenti né in questo weekend e né tanto meno nel prossimo. Insomma, il mondiale è appena cominciato e per la Rossa è già tempo di inseguire.

ANALISI PROVE LIBERE RACING POINT
ANALISI PROVE LIBERE MERCEDES
ANALISI PROVE LIBERE RED BULL

Leggi altri articoli in Ferrari

Articoli correlati