F1 | Ericsson: “L’IndyCar è difficile da guidare”

"Il problema più grande è la costanza"

F1 | Ericsson: “L’IndyCar è difficile da guidare”

Il pilota svedese, ha parlato di quelle che sono state le prime difficoltà alle prese con una nuova categoria. Dopo cinque stagioni in Formula 1 con Caterham (2014 anno del debutto) e Sauber (2015-2018), Marcus Ericsson ha deciso di cimentarsi in un’altra categoria, non avendo più un posto in Formula 1.

Tuttavia, il 29enne ha lamentato una mancanza di costanza che gli fa rimpiangere la Formula 1:

L’IndyCar è difficile da guidare rispetto ad una vettura di Formula 1 che è così piantata a terra. Questa macchina si muove molto -ha dichiarato a Motorsport.com– quindi ora la sfida più grande sarà capire e affrontare il problema. Al momento sto mettendo insieme diverse curve da un giro all’altro, ma faccio fatica a ottenere il massimo da tutte le curve nello stesso giro. Posso fare giuste due o tre curve in un giro e poi peggiorare in quelli successivi. Poi al giro successivo, migliorerò quelli con cui ho faticato, ma perdo tempo su quelli in cui ero bravo. Quindi sto lavorando con il team per migliorare questa costanza per aiutarmi a migliorare la velocità”.

F1 | Ericsson: “L’IndyCar è difficile da guidare”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Paolo C.

    11 febbraio 2019 at 12:03

    La scoperta dell’acqua calda.

    Eri scarso il F.1, sarai scarso in Indycar.

    Dov’è la novità?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati