F1 | Alonso: “Dobbiamo approfittare di qualsiasi errore degli altri”

"Se chi si trova davanti a noi dovesse commettere qualche errore allora avremo delle possibilità di andare a punti"

F1 | Alonso: “Dobbiamo approfittare di qualsiasi errore degli altri”

Partenza dal fondo della griglia per Fernando Alonso nel Gran Premio di Baku, in Azerbaijan, a causa delle 40 posizioni di penalità che dovrà scontare in griglia di partenza per la sostituzione di MGU-K, MGU-H e turbocompressore.. Una situazione difficile per lo spagnolo della McLaren, considerando i continui problemi che il team ha con il motore Honda a cui più volte ha dato un ultimatum per la stagione 2017 di Formula 1.

Ovviamente la situazione per Alonso è molto difficile: “La gara è domani, purtroppo non ci sono punti al sabato. Sapevamo che avremmo sofferto su un tipo di tracciato come questo che richiede potenza del motore. Comunque abbiamo fatto una buona sessione e abbiamo preparato al meglio la gara di domani. Sappiamo che ci sarà da soffrire partendo dal fondo. Dobbiamo vedere cosa accadrà – ha continuato, consapevole della complessità della gara -, ma non abbiamo il passo e non siamo mai riusciti ad entrare nella top ten. La gara è lunga, bisognerà stare lontano dai muretti. Se chi si trova davanti a noi dovesse commettere qualche errore allora avremo delle possibilità di andare a punti”, ha commentato Alonso dopo le qualifiche.

Lo spagnolo sapeva già delle grande penalità, ma nonostante tutto è sceso in pista per la manche di qualifiche con il solito impegno ed entusiasmo di sempre: “Sapevamo delle posizioni di penalità, quindi abbiamo affrontato la qualifica per verificare la vettura con poco carico di benzina. Sino ad oggi è stato un weekend difficile ma, come ho detto, la gara è lunga e se qualcuno dovesse commettere qualche errore noi dovremo essere bravi ad approfittarne“, ha dichiarato ancora.

La maggior parte delle difficoltà di McLaren è dovuta al motore Honda: “Sapevamo che questa sarebbe stata una stagione difficile, l’affidabilità è il nostro punto debole al momento. Abbiamo già utilizzato molti motori, ma arriveranno tracciati maggiormente favorevoli dove potremo mostrare il potenziale già visto a Monaco. Attendo quel tipo di gare per estrarre il massimo potenziale dalla vettura, mentre in circuiti come questo l’obiettivo principale è quello di finire la corsa per aver un maggior numero di dati possibile ed aiutare il team a sviluppare la monoposto”, ha concluso.

Fabiola Granier

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati