F1 | Alfa Romeo Sauber, Vasseur: “Stiamo lavorando duramente sulla macchina del 2019”

"Ho sensazioni positive, non cambieremo il nostro modo di approcciare alla stagione", ha aggiunto

F1 | Alfa Romeo Sauber, Vasseur: “Stiamo lavorando duramente sulla macchina del 2019”

L’Alfa Romeo Sauber è stata sicuramente la sorpresa più positiva del 2018, con il team elvetico, brandizzato dallo storico marchio italiano che ha fatto notevoli passi avanti rispetto agli ultimi anni caratterizzati da grosse difficoltà economiche e gestionali. I risultati di Leclerc ed Ericsson hanno portato la squadra di Hinwil all’ottavo posto nel campionato costruttori pur fermando gli aggiornamenti della vettura 2018 in piena estate per concentrarsi maggiormente sulla nuova monoposto. Adesso, con l’arrivo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi la Sauber vuole fare un ulteriore passo in avanti, cercando di dare fastidio a team più prestazionali come Renault, Haas e Racing Point.

“Stiamo spingendo già da parecchio tempo per la macchina del prossimo anno – ha detto Fred Vasseur, team principal dell’Alfa Romeo Sauber ad Autosport. Abbiamo delle buone aspettative, ma quando bisogna affrontare dei cambiamenti regolamentari come questo ci sono delle grosse inside, non si sa mai. Si può prendere facilmente la direzione sbagliata, ma capiremo il tutto forse solo ai test di Barcellona, perché nessuno sa esattamente cosa stiano facendo gli altri. Ho sensazioni molto positive, stiamo ancora migliorando tutto il pacchetto settimana dopo settimana con la stessa dedizione della passata stagione. Non so se gli altri stiano facendo un lavoro migliore del nostro, ma noi stiamo andando bene. Non cambieremo il nostro modo di approcciare alla stagione, lotteremo per i primi dieci posti, e per il costruttori vogliamo essere tra la quarta e la sesta posizione, ma intanto dobbiamo confermarci e fare almeno bene quanto lo scorso anno, questo sarà l’obiettivo principale”.

F1 | Alfa Romeo Sauber, Vasseur: “Stiamo lavorando duramente sulla macchina del 2019”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati