F1 | Abiteboul sull’addio di Ricciardo: “E’ un vero peccato”

"Alonso e Ocon? Vogliamo tenerli a lungo per creare una struttura solida", ha aggiunto il Manager

Abiteboul ha analizzato l'addio di Ricciardo e le ripercussioni che questa separazione potrebbe avere nel progetto 2021
F1 | Abiteboul sull’addio di Ricciardo: “E’ un vero peccato”

In una chiacchierata concessa alle colonne di Autosport, Cyril Abiteboul ha parlato dell’addio di Daniel Ricciardo e del momento cui sta avvenendo questa separazione, sottolineando come il francese stia lasciando la squadra nel momento di miglior performance dal 2016 ad oggi.

Secondo il Manager transalpino, Renault sta facendo grossi passi in avanti, sia dal punto di vista aerodinamico che da quello motoristico, aspetto che ovviamente potrebbe portare l’australiano a pentersi della propria scelta, soprattutto se la McLaren dovesse riservargli una vettura non all’altezza delle aspettative.

“Credo che tutti abbiamo percepito la frustrazione del momento in cui è stata annunciata la firma tra Ricciardo e la McLaren”, ha affermato Cyril Abiteboul. “Parlando onestamente: avevo la sensazione che i risultati stessero per arrivare. Che la squadra avesse fatto un passo avanti e che la macchina sarebbe stata migliore quest’anno. C’era ancora molto in cantiere, molto più di quello che avevamo avuto modo di far provare a Ricciardo. Conoscevo solo i dati forniti dai vari simulatori e il problema era proprio quello… erano solamente dati”.

“In passato a Daniel sono state fatte delle promesse che poi non sono state mantenute”, ha proseguito il Manager francese. “Non solo da noi, ma anche dal team precedente. Daniel è un pilota molto emotivo, ma quest’anno abbiamo chiaramente fatto un passo avanti lavorando assieme. Ha molta più confidenza con la vettura, con la squadra e anche con il suo ingegnere di pista. Ritengo che quando si cambi pilota si faccia un passo indietro prima di farne uno in avanti”.

“Lo si può vedere benissimo quest’anno ed è qualcosa che vorremmo evitare di ripetere spesso in futuro: dovremo cercare di avere stabilità. Il primo anno è sempre un po’ un investimento per le stagioni a seguire. L’obiettivo dunque sarà quello di tenere i piloti con noi più a lungo così da progredire più in fretta”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: F1 | Ricciardo contro curva 2 di Sochi: “Ha una geometria strana”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati