Dalla Spagna: la nuova McLaren-Honda è veloce, ma non altrettanto affidabile

Interessanti indiscrezioni sulla nuova MP4-31 da parte del quotidiano Marca

Dalla Spagna: la nuova McLaren-Honda è veloce, ma non altrettanto affidabile

Il quotidiano spangolo Marca ha rivelato alcuni particolari dei quali sarebbe venuto a conoscenza relativi alla McLaren Mp4-31. La nuova monoposto di Woking motorizzata Honda sarebbe molto più veloce della MP4-30, ma a quanto pare già al banco sono emersi seri problemi di affidabilità, causati dal nuovo turbocompressore del motore nipponico.

A quanto pare, sotto gli occhi attenti di un Fernando Alonso molto presente in factory durante l’inverno, la McLaren-Honda avrebbe migliorato non poco le sue performance velocistiche. I riscontri a vettura ormai assemblata sarebbero molto incoraggianti: la power unit Honda ha migliorato in modo significativo la propria cavalleria, grazie ad un turbocompressore più grande e al rinnovato sistema ibrido MGU-H. I nipponici hanno insomma modificato in parte l’architettura del loro propulsore, proprio per ricavare maggior potenza dall’unità. Nelle prove al banco il motore ha dimostrato di essere molto più performante rispetto alla versione 2015.

Però, si legge sempre su Marca, non è tutto oro quel che luccica. Secondo le indiscrezioni, definite come confidenziali, raccolte dal popolare quotidiano spagnolo, la nuova McLaren MP4-31 soffrirebbe di seri problemi di affidabilità. La PU sebbene più potente, si romperebbe spesso, a causa del surriscaldamento del nuovo turbo. Ci sarebbero problemi di calore e anche di fastidiose vibrazioni. Sotto accusa, pare, anche l’insistenza della McLaren nel ripresentare una vettura “size zero”, ovvero una monoposto molto affilata e rastremata nella parte posteriore, concetto aerodinamicamente valido – e d’altronde il progettista Prodromou è di scuola Newey – ma secondo alcuni controproducente dal punto di vista delle esigenze di raffreddamento del motore.

Antonino Rendina

Dalla Spagna: la nuova McLaren-Honda è veloce, ma non altrettanto affidabile
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. Raphael

    16 febbraio 2016 at 14:28

    Ah, quindi possono i progettisti decidere le dimensioni del turbocompressore? Questa si che è una notizia! C’è qualcosa che i progettisti possono decidere autonomamente senza averlo imposto dal regolamento! Uao!
    In effetti l’area della sovralimentazione è abbastanza libera, possono decidere sia le dimensioni del turbocompressore che, udite udite, le caratteristiche della parte elettrica ad esso collegata, una roba incredibile… ovviamente la pressione è assolutamente vincolata, come del resto tutta la parte termica a combustione interna e l’elettronica di gestione.
    Che dire, accontentiamoci….. finché dura.
    Povera F1.

    • gg

      16 febbraio 2016 at 15:38

      Le auto le fanno gli ingegneri. Da sempre. E meno male che ci sono!

  2. lucaraikkonen

    16 febbraio 2016 at 15:26

    La f1 degli ingegneri? Ma chi la vuole?
    Rivoglio dei semplicissimi v10 a combustione! E basta co sti muh k g!

    • maury

      16 febbraio 2016 at 16:07

      Approvo in pieno!!!!!!

    • Raphael

      16 febbraio 2016 at 21:11

      Troglodita…. se fosse per te avremmo le F1 a…. vapore! 😮
      Il fatto che non si capisca nulla di meccanica e non ci si interessi di ingegneria non vuol dire che bisogna solo accontentare il popolo bue pagante sempre e comunque, lasciate anche un poco di competizione motoristica diamine!

  3. Hastings

    16 febbraio 2016 at 15:34

    Si torna indietro nel 2001 quando la mclaren era molto veloce ma inaffidabile

  4. 1ferrari2

    16 febbraio 2016 at 17:18

    Mamma mia ragazzi quanto è snella questa machhina, io credo che ci sia molto carico aereodinamico, comincio a credere a quello che diceva button che in curva non erano niente male, se solo avessero avuto quei 160 cavalli mancanti..
    rispetto a ferrari l’area in zona cocacola è doppia 😉 spero che la ferrari sia cosi estrema .

  5. F14T

    16 febbraio 2016 at 18:48

    Eccezionale. Credo che le voci su un presunta piccola carenza di affidabilità siano normali, visto che abbiamo davanti l intera sessione di test. Penso per Melbourne punteremo alla doppietta senza problemi.

  6. Alecx

    16 febbraio 2016 at 18:58

    Solite inutili illazioni prestagione, ancora non hanno fatto i test ( e nei test non c’è alcuna certezza assoluta sui valori in campo, solo qualche buona indicazione) e gia tolgono fuori tutte queste cose. Credo sia meglio vivere le cose giorno per giorno. Un buon bilancio sulla Mclaren si potrà avere dopo le prime 4 gare. Sicuramente dubito che siano riusciti a tirare fuori in un solo inverno quei due secondi che gli mancavano per essere li con i primi 4-5 e allo stesso tempo avere anche una perfetta affidabilità.

  7. hero

    16 febbraio 2016 at 19:57

    le indiscrezioni vanno sempre prese come “gossip”,
    ma se fossero vere la mclaren honda avrebbe seri problemi di affidabilità come la scorsa stagione quindi eventuali ottime performance verrebbero vanificate da ritiri e penalizzazioni…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati