Williams, Adam Parr: “E’ troppo tardi per cambiare il calendario della Formula 1”

Williams, Adam Parr: “E’ troppo tardi per cambiare il calendario della Formula 1”

Adam Parr, CEO Williams, dice che è troppo tardi per cambiare il calendario di Formula 1 e trovare un posto per il Gran Premio del Bahrain, improbabile anche più del possibile ritorno della gara.

La FIA ha deciso di ripristinare la gara di Sakhir, in programma per essere la prima gara della stagione, e le ha assegnato la data del 30 ottobre, originariamente riservata al GP inaugurale indiano.

La gara in India è prevista per il fine settimana dell’11 dicembre, se ci sarà il Bahrain.

Parr ha detto, però, che è impossibile cambiare il calendario adesso e ha aggiunto che non c’è “niente di più per parlare”.

Per cambiare il calendario, tutte le squadre devono essere d’accordo all’unanimità.

“Non è sul fatto che la gara si faccia, è sapere se si cambia il calendario in questa fase della stagione ed è quello che abbiamo scritto a riguardo”, ha detto Parr a Reuters.

“La questione che ci riguarda è che i tifosi, gli sponsor, le squadre, hanno preso accordi logistici per essere in India per un weekend particolare, il 30 ottobre, e abbiamo presentato un calendario in cui ora è l’ 11 dicembre.”

“Come si fa a dire alle persone che hanno prenotato una vacanza di due settimane in India per vedere il Gran Premio, ‘ci dispiace che tu sarai in India, ma noi non ci siamo’. Abbiamo spiegato la nostra posizione … e non c’è più niente di cui parlare. E ‘troppo tardi per cambiarlo.”

Il pilota della Williams, Rubens Barrichello, ha ammesso di essere scioccato dal fatto che la FIA abbia ripristinato la gara.

“Durante la stagione, si era parlato di avere il Bahrain al massimo dopo le prime due gare, ma ora penso davvero che non ci siano piu’ le condizioni per noi di tornare in Bahrain”, ha detto Barrichello a Reuters.

“Così è stato uno shock quando ho visto che la Formula 1 ha accettato di tornare lì”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

2 commenti
  1. enzo

    9 Giugno 2011 at 12:07

    Adam Parr che rilascia dichiarazioni sensate seguendo la tendenza di tutti gli altri team? No…non ci credo!!!

  2. Cobra

    9 Giugno 2011 at 15:25

    Menomale che la pensano così, quanto godo che il vecchio schifoso di un Bernie si logori l’anima per via dei 30 mln di dollari che se ne vanno a farsi benedire!!!

    http://it-it.facebook.com/pages/Kamui-Kobayashi-in-Ferrari/161308723931986

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Parr: “La Red Bull andava sospesa”

L'ex CEO Williams critico con la sanzione blanda del dopo Germania
Adam Parr  è tornato a parlare dell’incidente avvenuto lo scorso Gp di Germania, quando un cameraman presente nella pit-lane è