Toro Rosso, Kvyat: “Difficile lottare per posizioni migliori”

Sainz: "Mi aspettavo di fare un meglio"

Toro Rosso, Kvyat: “Difficile lottare per posizioni migliori”

Qualifica al di sotto delle aspettative per Daniil Kvyat e Carlos Sainz sul tracciato di Sepang. Nonostante il gran lavoro portato avanti durante le libere di venerdì, gli alfieri della Toro Rosso non sono riusciti a centrare il passaggio in Q3, chiudendo la qualifica in quindicesima e sedicesima posizione. Da sottolineare comunque la buona prove del pilota russo, letteralmente rinato dopo la bella battaglia di Singapore con Max Verstappen. Leggermente più in ombra Carlos Sainz, autore fino ad oggi di un fine settimana ricco di difficoltà.

Ecco le parole di Daniil Kvyat: “Non è stata una qualifica semplice. Siamo riusciti a passare in Q2, facendo dei giri puliti ma senza il giusto passo. Quindi è stato difficile lottare per posizioni migliori. Oggi il distacco fra me e Carlos è stato minimo e, ad essere onesti, abbiamo solo potuto lottare l’uno contro l’altro… È una situazione abbastanza difficile, in quanto ci manca velocità qui e penso che abbiamo tirato fuori il massimo della vettura, ma semplicemente questo non è un tracciato adatto a noi. Per domani, il nostro passo gara sui long run non sembra così male, ma sorpassare qui è comunque difficile, quindi vedremo cosa potremo fare. La cosa positiva è che questo nuovo asfalto offre diverse opportunità che avremo modo di studiare durante la notte. Non sarà facile, ma proveremo a fare del nostro meglio”.

Ecco invece le impressioni di Carlos Sainz: “Le qualifiche di oggi dimostrano semplicemente come le nostre posizioni sulla griglia dipendano molto dal tipo di pista… Dopo l’ultima qualifica a Singapore eravamo sesti e qui, due settimane dopo, siamo sedicesimi proprio in conseguenza di quanto tempo si passa col gas a tavoletta durante il giro. A essere onesto, non sono molto felice perché mi aspettavo di fare un po’ meglio di P16 oggi, ma è andata così: dobbiamo prenderne atto e continuare a migliorare perché, se non lo faremo, ci aspetta un finale di stagione difficile. Domani spingerò come un matto, come sempre, proverò a fare una buona partenza e recuperare. Vedremo come andrà a finire. Un po’ di pioggia sarebbe la benvenuta durante la gara, perché potrebbe movimentare un po’ le cose”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati