Shell: Un nuovo carburante in Spagna per migliorare le prestazioni della Ferrari

Shell: Un nuovo carburante in Spagna per migliorare le prestazioni della Ferrari

Dopo una pausa di tre settimane e una sessione di tre giorni di test al Mugello, tutti nel paddock di Barcellona parlano degli aggiornamenti introdotti dalle squadre sulle proprie monoposto per questo fine settimana. Il discorso verte quasi esclusivamente sul versante aerodinamico, di fatto l’area più importante per influenzare le prestazioni della vettura. Tuttavia, ogni piccolo vantaggio può fare una grande differenza quando arriva il momento di aggiungere punti nel proprio bottino in campionato. Oggi la Scuderia Ferrari ha tenuto una conferenza stampa per parlare di un importante aggiornamento, seppur invisibile, introdotto da Shell, partner storico e fornitore di carburante e lubrificanti.

“Shell introdurrà un nuovo carburante V-Power qui in Spagna con l’obiettivo di fornire a Ferrari un beneficio in termini di prestazioni”, ha spiegato Mattia Binotto, Head of Engine e KERS Operations. “Lo sviluppo di un nuovo carburante richiede diversi mesi e comporta molto tempo, energie e risorse. Shell inizia lo sviluppo di un nuovo carburante attraverso lo screening nel suo laboratorio di diversi campioni, prima di fornirci a Maranello ciò che ritengono essere i migliori “candidati”. Al banco prova eseguiamo quindi delle verifiche in termini di performance, anche se non è l’unico parametro che prendiamo in considerazione. Osserviamo infatti anche l’efficienza e la velocità combustione, il consumo e la potenza. Quindi il miglior campione viene successivamente sottoposto a prove di affidabilità. E’ un processo che richiede tempo, e siamo contenti di introdurre questo nuovo carburante Shell V-Power qui in Spagna dove ci attendiamo possa garantirci un vantaggio”. Alla domanda se tale miglioramento possa effettivamente essere quantificato, Binotto ha spiegato come in effetti vi è un beneficio in termini di tempo sul giro. “Riassumendo, direi che se funziona come previsto, allora dovrebbe essere sufficiente per migliore la nostra posizione in griglia di un posto, in un periodo in cui le prestazioni in qualifica sono molto ravvicinate. Infatti, considerando il congelamento tecnico sul versante motori, i margini di manovra per migliorare le prestazioni del nostro 056 sono molto ridotti, ma questa è una di quelle aree di sviluppo ammesse”. Binotto ha inoltre fatto intendere come due ulteriori sviluppi sul versante carburante potrebbero essere previsti entro la fine della stagione 2012.

Shell: Un nuovo carburante in Spagna per migliorare le prestazioni della Ferrari
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

28 commenti
  1. AleMans

    11 maggio 2012 at 01:01

    Forse con le barrette di uranio arrivano primi… ma solo perché gli altri morirebbero contaminati.

    • Maxfunkel

      11 maggio 2012 at 11:07

      gne gne gne che ridere gne gne gne

      • AleMans

        11 maggio 2012 at 11:55

        Era una battuta… se sei acido di tuo non sono problemi miei.

      • antonio

        11 maggio 2012 at 13:46

        no veramente alemans sei tu che hai fatto Acido con questa battutina del cavolo…

      • AleMans

        11 maggio 2012 at 15:06

        Sono Ferrarista quanto voi, ma se non si può nemmeno sdrammatizzare con una battuta qui…

    • superpower

      11 maggio 2012 at 12:08

      tanto siamo la squadra più forte della storia…alla ferrari come nella vita,contano i dettagli! 🙂 bye bye

  2. Kliton

    11 maggio 2012 at 02:15

    li puoi mettere quello che ti pare ma se la machina non va’ non va’,eh

  3. Nicos

    11 maggio 2012 at 08:19

    Scusate, ma la benza non è uguale per tutte le squadre?

    • Manfred

      11 maggio 2012 at 08:24

      No non è assolutamente uguale per tutte le squadre!! cmq meglio apportarli questi sviluppi anche se minima… 🙂

  4. Denis

    11 maggio 2012 at 08:32

    “Riassumendo, direi che se funziona come previsto, allora dovrebbe essere sufficiente per migliore la nostra posizione in griglia di un posto…”
    che??? alla faccia! pensavo non si potesse più andare avanti in termine di prestazioni sul carburante.
    fate conto che la benzina normale ne ha 95. la blusuper(agip) 98 e la shell v-power 100.
    pazzesco.
    fate conto le mia normalissima macchina la differenza di potenza tra utilizzare una benzina normale ed una da 100 ottani sono 5cavalli!!
    fate conto in formula1…

    • Denis

      11 maggio 2012 at 08:34

      riscrivo il tutto in italiano corretto 😛
      “Riassumendo, direi che se funziona come previsto, allora dovrebbe essere sufficiente per migliore la nostra posizione in griglia di un posto…”
      che??? alla faccia! pensavo non si potesse più andare avanti in termine di prestazioni/potenza sul carburante.
      fate conto che la benzina normale di ottani ne ha 95. la blusuper(agip) 98 e la shell v-power 100.
      pazzesco.
      inoltre nella mia normalissima macchina la differenza di potenza tra utilizzare una benzina normale ed una da 100 ottani sono 5cavalli!!
      fate conto in formula1…

      • kroky78

        11 maggio 2012 at 09:51

        Pensa alla differenza di prezzo alla pompa…

      • Denis

        11 maggio 2012 at 09:54

        ps. si dice che il carburante shell usato in formula1 nella stagione 2011 avesse 124 ottani.

  5. Andrea

    11 maggio 2012 at 09:13

    Denis, l?aumento di cavalli sono provati al banco?

    • Denis

      11 maggio 2012 at 09:52

      yes! e persino trascritti nel libretto!
      io pago il bollo dei cavalli massimi disponibili…indipendentemente da che benzina uso. quindi mi conviene usare sempre quella da 100ottani(finanze permettendo)

    • Daniele

      22 maggio 2012 at 15:00

      In tutte le macchine la potenza espressa sul libretto è al volano ed utilizzando la piu’ alta gradazione ottano indicata dal fabbricante.
      Se la tua auto riporta 95 e 98 ottani, la potenza indicata è calcolato sui 98 ottani.

  6. Federico Barone

    11 maggio 2012 at 09:37

    Diciamo le cose come stanno: non tutti i fornitori di carburante o teams parlano di queste novità, oppure non lo fanno sempre. I miglioramenti sono continui e costanti, meno consumo a pari potenza (o leggermente superiore), migliori doti di raffreddamento per i liquidi (lubrificanti, batterie KERS ecc…).

    Ora la Shell ne parla, ma nessuno sta fermo… quindi non sognate miglioramenti visibili.

    • Mattia

      11 maggio 2012 at 09:52

      Anche gli altri fornitori di carburanti ne parlano. La differenza è che in Italia e su questo sito vengono pubblicati i comunicati stampa/spot pubblicitari della Ferrari e non delle altre scuderie.

      • Federico Barone

        11 maggio 2012 at 10:05

        Beh, io sul sito motorsport-total.com non ho mai trovato notizie sui prodotti Mobil o altri. Ma quello che volevo dire io è che NESSUNO sta fermo e quindi ai progressi della Shell gli altri rispondono, o viceversa. 🙂

      • TifosoRosso

        11 maggio 2012 at 13:45

        Forse perchè sono gli unici in italiano?

  7. kroky78

    11 maggio 2012 at 10:00

    I ben informati dicono che un grosso limite del motore Ferrari è che quando è stato “congelato” erano ancora ammessi i rifornimenti in pista ed il consumo era un parametro trascurabile rispetto alla potenza su cui in Ferrari puntavano tutto. Ed infatti adesso si ritrovano con un motore molto potente, forse il più potente, ma che per correre un Gp richiede 10 o addirittura 15 kg di benzina in più del Renault, che per contro ha sempre privilegiato la coppia e l’ efficienza sacrificando in qualche misura la potenza massima. La differenza è enorme e molto penalizzante a serbatoi pieni purtroppo. Senza contare che i motoristi Renault sono avanti a tutti con la gestione elettronica e le mappature “furbe”, ma questa è un’ altra storia…

    • Maxfunkel

      11 maggio 2012 at 11:15

      …aggiungo al tuo commento e faccio mie le parole del Presidente Montezemolo, dove “in una Formula Uno che è espressione ormai solo dell’Aerodinamica, non mi piace assolutamente questo regolamento che ha fortemente penalizzato i VERI COSTRUTTORI, I MOTORISTI, I TELAISTI, a favore di componenti che sono sempre state in secondo piano… LA FORUMLA UNO E’ SEMPRE STATA POTENZA, FORZA, SPETTACOLO, BASTA CON QUESTE VETTURE CHE STALLANO SOFFIANO E SCAZZANO!!! RIVOGLIAMO LA VERA FORMULA UNO!!!

      • kroky78

        11 maggio 2012 at 11:37

        Il presidente Luca Cordero ha detto “scazzano”? Allora gli girano veramente a mille… Ho sentito che per il rinnovo del patto della concordia la Ferrari ha fatto molte pressioni per tornare allo sviluppo dei motori e di tutte quelle parti che trovano applicazione pratica nelle vetture di serie; e penso che abbia ottenuto quello che gli interessava, dato che è stata tra i primi firmatari.

  8. F1&Rally

    11 maggio 2012 at 10:15

    Cmq per non tirarla lunga se dicono che il miglioramento ci sarà e che si aspettano un miglioramento di un posto in grilia, a me sembra tanto soltanto dalla benzina, se poi vogliamo metterci i miglioramenti di vettura “che non si sà di quanto sarà” il miglioramento globale c’ è senz’ altro….
    Lo dicevo io che li vedevo troppo contenti e tranquilli…

  9. robweb

    11 maggio 2012 at 13:31

    e comunque le benzine per la F1 il petrolio non l’hanno mai visto, sono totalmete di sintesi quindi è inutile fare paragoni con i carburanti che usiamo noi abitualmente.

  10. robweb

    11 maggio 2012 at 18:26

    comunque la benzina usata in F1 non è un derivato del petrolio, è un prodotto di sintesi che nasce totalmente in laboratorio e non può assolutamete essere paragonata alla benzina come la conosciamo noi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati