Senna: “Potrei essere più forte nel 2013”

"Il rinnovo con la Williams? Dovremo attendere la fine della stagione"

Senna: “Potrei essere più forte nel 2013”

Bruno Senna è convinto di poter essere molto più competitivo in Formula 1 nel 2013 dopo una stagione alla Williams nel 2012. Il brasiliano è stato messo in ombra dal vincitore del GP Spagna, Pastor Maldonado, suo compagno di squadra alla Williams.

Le qualifiche in particolare sono state finora il punto debole di Senna che ora vede davanti a sé un futuro incerto dal momento che il test driver della Williams, Valtteri Bottas, potrebbe sostituirlo l’anno prossimo nel ruolo di titolare.

“E’ stata una stagione difficile con molte cose da imparare, alcuni risultati e alcune gare difficili” ha commentato in vista del GP Brasile. “Considerando che è il mio primo anno in F1 con il piccolo handicap di non girare nelle Libere 1, alla fine gran parte delle mie gare sono state molto competitive ma partendo da una posizione diversa da quella che meritavo ho raccolto meno punti del previsto. Alla fine sto imparando. Si va meglio al secondo tentativo, quindi di sicuro ci saranno miglioramenti l’anno prossimo. La conferma in Williams? Non c’è ancora nulla di deciso. Penso che dovremo attendere fino alla fine della stagione per vedere cosa accadrà, vedremo se andrà tutto per il verso giusto e sarò in una vettura competitiva l’anno prossimo”.

Senna: “Potrei essere più forte nel 2013”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

13 commenti
  1. carlopower

    22 novembre 2012 at 17:59

    Di tuo zio non ci hai preso niente.

  2. massi

    22 novembre 2012 at 18:50

    secondo me sir franck farà di tutto per confermarlo

    e riuscirà ad imporsi su toto wolff

    poi l’arroganza di bottas è allucinante

    • ale

      22 novembre 2012 at 23:16

      Bottas sarà anche arrogante ma è anche un gran manico

      • massi

        22 novembre 2012 at 23:39

        in f1 non ha mai fatto sfracelli il venerdì

      • fabry

        23 novembre 2012 at 11:37

        si un manico di scopa!

      • fabry

        23 novembre 2012 at 11:51

        Allucinante il mal pensiero chè cè intorno a questo ragazzo! Viene giudicato solo per il cognome che porta,come se dovesse essere per forza un fenomeno perchè si chiama Senna! Non leggo gli stessi commenti su piloti più scarsi come Di Resta per esempio,che guida tra l’altro una macchina assolutamente interessante. Eh basta!

  3. goyatlay

    22 novembre 2012 at 21:06

    Secondo me si merita la riconferma, durante l’anno è migliorato e ha raggiunto un passo gara simile a quello del compagno di squadra. Mi sembra anche più costante di maldonado nei risultati. Visti anche gli sponsor un ottima seconda guida per la Williams. Spero che migliorerà nel giro singolo

  4. massi

    22 novembre 2012 at 22:16

    poi non credo che in williams siano così folli da perdere 15 milioni di euro per far spazio ad un debuttante…

  5. ale

    22 novembre 2012 at 23:15

    è sempre vomitevole farlo, ma se uno è sportivo deve ammetterlo…io comincio a cambiare opinione su questo pilota, che è si un grandissimo raccomandato…ma in alcune gare mi ha davvero stupito…niente di eccezionale, ma in alcuni momenti ha avuto punte velocistiche interessanti, forse suo Zio quando parlò di lui aveva intuito qualcosa davvero

    o forse mi faccio dei film io…vedremo….

  6. ian

    22 novembre 2012 at 23:16

    In gara non ha nulla da invidiare a molti altri compreso Maldonado ( che a me piace tantissimo) nonostante l’eccessiva foga in alcuni momenti. Il pilota è forte aggressivo e intelligente. Ha un pò la pecca della qualifica, ma nella F1 di oggi conta meno che in passato

    • williams

      23 novembre 2012 at 10:18

      sarà perchè la qualifica conta meno che in passato che nella classifica generale è ultimo in classifica dal primo all’ultimo gran premio della stagione. In formula1 ci sono 16 vetture che hanno le prestazioni per competere per i punti ( le ultime 4 squadre sono fuori dai giochi e occupano normalmente gli ultimi 8 posti in griglia ). Bene senna è per risultati 16 in qualifica e sedicisimo in classifica cioè occupa sempre e solo l’ultima posizione disponibile. La williams quest’anno con 2 piloti normali avrebbe un centinaio di punti, con 2 campioni sarebbe al livello della ferrari. Maldonado se avesse solo qualche neurone in più oltre alla vittoria avrebbe fatto qualche podio segno che la macchina era ottima. Sulla stessa macchina mentre maldonado vinceva e lottava pe il podio senna lottava per il quindicesimo posto.. Ma di che stiamo parlando??!!

      • ale

        23 novembre 2012 at 11:57

        certo, ma guarda che in un passato recente ho sempre sostenuto questo, per me Senna (Lalli) rimane comunque un pilota mediocre, su questo in effetti non mi smuovo nemmeno io, però in alcuni momenti (pochi) mi è piaciuto

      • fabry

        23 novembre 2012 at 12:17

        come si fa a giudicare “mediocre” un pilota cha ad oggi ha totalizzato 14 punti in meno del suo tanto decantato compagno di squadra che ha pure vinto un gran premio e che tra l’altro è al suo secondo anno sopra la stessa macchina! Ma allora Massa che ha 153 punti in meno di Alonso? Che aggettivo dobbiamo usare?!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati