Alonso: “La prima priorità è quella di essere sul podio”

"Non abbiamo molto da perdere, l'unica possibilità è quella di vincere qualcosa"

Alonso: “La prima priorità è quella di essere sul podio”

Fernando Alonso crede di non avere nulla da perdere nel Gran Premio del Brasile mentre punta a battere Sebastian Vettel nella lotta al titolo iridato piloti 2012.

Il pilota della Ferrari ha 13 punti di svantaggio dal pilota tedesco della Red Bull. I due hanno concluso la loro ultima gara rispettivamente in terza e seconda posizione.

Alonso ha ammesso di non sentirsi particolarmente sotto pressione in questo weekend come ha ammesso di essere consapevole del fatto che il destino del campionato non è nelle sue mani.

“Sarebbe bello salire sul podio per segnare almeno quindici punti e quando il traguardo verrà oltrepassato, vedremo dov’è Seb e dopo cercheremo di fare i calcoli”, ha dichiarato Alonso durante una conferenza ad Interlagos.

“La prima priorità è quella di essere sul podio, e questo ci da la possibilità di segnare più di tredici punti; rimane poi da aspettare il risultato della Red Bull.”

“Non è nelle nostre mani, non abbiamo molto da perdere, l’unica possibilità è quella di vincere qualcosa. Se vince, ci riproveremo l’anno prossimo..”

Il pilota della Ferrari ha ammesso che è improbabile che la sua vettura sia più vicina alla Red Bull in termini di prestazioni di quanto non lo sia stata nel Gran Premio degli Stati Uniti.

“Non c’è niente di magico che si può fare nella monoposto in cinque giorni”, ha affermato. “Eravamo settimi ad Abu Dhabi (in qualifica, ndr), noni ad Austin, ma speriamo di poter fare un lavoro migliore.”

“In tre anni in Ferrari, per due volte sono arrivato all’ultima gara a lottare per il campionato. Non abbiamo mai dominato, nonostante i problemi stavamo combattendo per due volte, quindi sono sicuro che nei prossimi quattro/cinque anni ci saranno altre occasioni.”

Gianluca Latina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

44 commenti
  1. f1erally

    22 novembre 2012 at 16:37

    Per favore Fernà smettila di dire minchixte…

    • Slauzy

      22 novembre 2012 at 18:10

      e quali sarebbero le minchiate? dice la verità, ne più ne meno

    • Slauzy

      22 novembre 2012 at 18:11

      e quali sarebbero le minchlate? dice la verità, ne più ne meno

      • f1erally

        22 novembre 2012 at 18:54

        Nel senso che ormai il mondiale è andato, basta…
        Pensi pure al prossimo, ma se non succede niente quello se ne và ancora una volta tranquillo con quel razzo che si trova…

      • Alectoris82

        23 novembre 2012 at 12:00

        Se pensi che il mondiale sia già andato invece di guardare la gara porta a spasso il cane.

  2. Francesco_Iceman

    22 novembre 2012 at 16:44

    se te li danno altri 5 anni di tempo …

    • f1erally

      22 novembre 2012 at 17:03

      Al massimo è lui che non gli e li dà 5 anni di tempo alla Ferrari;

      Amico lui ha lottato per il piloti, ma il costruttori è andato già dalla prima gara…

    • jack74

      22 novembre 2012 at 18:26

      ha gia un contratto che comprende il 2017 per fortuna….

  3. mattia

    22 novembre 2012 at 16:50

    Se non dovesse arrivare il titolo quest’anno e nemmeno il prossimo, dubito seriamente che resterà ancora in Ferrari nel 2015…

    E’ molto più probabile vedere Vettel insieme ad Alonso in Red Bull piuttosto che vedere Vettel in una Ferrari non vincente.
    Al posto di Vettel non me ne andrei da una Red Bull vincente per finire in una Ferrari mediocre…semmai in futuro sarà Alonso a poter pensare di lasciare la Ferrari per una scuderia più competitiva (Mclaren, Red Bull Lotus)
    Mi pare il ragionamento più logico, o no?
    😉

    • Mattia il Ferrarista

      22 novembre 2012 at 17:14

      la ferrari ha le potenzialità per cambiare…..

      • mattia

        23 novembre 2012 at 10:00

        Certo! Speriamo che l’anno prossimo la Ferrari riesca a produrre una vettura competitiva e affidabile fin dall’inizio della stagione.
        Sarebbe un bene per la competizione e per la F1 😉

    • Slauzy

      22 novembre 2012 at 18:14

      per te è sicuramente logico, perchè sei uno dei tanti anti-alonso presenti qui, quindi auspichi il suo allontanamento dalla F1, o che sia relegato a una squadra minore. Insomma che non possa rompere los cojones ai tuoi beniamini, finalmente liberi di vincere in pace.

      • mattia

        23 novembre 2012 at 09:57

        Ho semplicemente scritto che, per il bene di Alonso stesso, sarebbe meglio per lui andarsene da una scuderia scarsamente competitiva (non certo per via del budget limitato) e approdare in un’altra squadra (McLaren, Red Bull, Lotus)
        Sarebbe innnanzitutto un bene per il pilota Alonso, ma credo che anche la Ferrari se ne gioverebbe.
        Di piloti validi ce ne sono in giro, basta saper scegliere…

      • Maxfunkel

        23 novembre 2012 at 10:37

        Oh Mattia, ma perchè dici scarsamente competitiva??? non mi pare che quest’anno la Ferrari sia da metà classifica o sbaglio? ma valà

      • mattia

        23 novembre 2012 at 10:49

        La Ferrari a inizio anno era SCARSAMENTE competitiva (da 7°-8° posto se non peggio) e solo il talento di Alonso sommato a una serie di eventi favorevoli hanno permesso di portare a casa punti mondiali.
        Poi la situazione è migliorata (Spagna, Monaco, Gran Bretagna, Germania) ma la vettura non è quasi MAI stata a livello delle migliori (Mc Laren, Red Bull, Lotus) in PROVA.
        E’ un fatto evidente che, soprattutto in alcuni circuiti, partire nelle PRIME 3 FILE è fondamentale per poter vincere.

    • jack74

      22 novembre 2012 at 18:27

      vettel mai in ferrari , sarebbe un altro massa

    • Sembee

      22 novembre 2012 at 21:11

      Prima che la McLaren riassuma Alonso anche solo come aiuto cuoco i maiali voleranno: lo hanno licenziato a fine 2007 dopo che aveva causato solo guai e guidato disastrosamente male, con errori su errori.

      • albino

        22 novembre 2012 at 21:57

        Qualcuno a visto un’altro campionato di F1 nel 2007 io ho visto quello in cui nando pur di farsi rispettare in mc laren metteva a rischio la propria carriera.
        Punti di vista!!!

      • GianniC

        22 novembre 2012 at 23:07

        Ma per piacere!!

        Se Alonso decidesse di tornare in Mecca avrebbe anche il tappeto di petali da Woking fino a Oviedo!!

        Martin già nel 2009 provò più volte a fare delle avance allo Spagnolo!!

        Questo gli rispose (per vie traverse) che piuttosto avrebbe preferito chiedere l’elemosina sotto ad un ponte!!

  4. goyatlay

    22 novembre 2012 at 17:12

    Chissà che l’anno prossimo la ferrari corra con 2 piloti dà subito!

    • Frenk

      22 novembre 2012 at 21:32

      Mi accontento se non toppano ancora la macchina…

  5. carlopower

    22 novembre 2012 at 17:58

    Speriamo in un gp bagnato,il vero valore di un pilota si vede con la pista bagnata,e alonso e un mago nella pioggia,come senna e schumy.

    • Sembee

      22 novembre 2012 at 21:09

      Ma per favore!
      Ha vinto un GP sul bagnato quest’anno per l’azzardo di assetto e gomme, stop.

      Non accostarlo nemmeno al nome di Senna, eresia totale!!!

      Quello era un mago sempre e comunque, Alonso è bravo e basta, c’è un abisso in mezzo.

      • GianniC

        22 novembre 2012 at 23:09

        quest’anno ha fatto 2 pole e relative vittorie sul bagnato!!

        Per cui le tue chiacchiere sono solo delle boiate disumane!!!

  6. ing. Cosimo

    22 novembre 2012 at 18:00

    Tutto è possibile ma il potenziale monoposto pesa tantissimo, è abbastanza difficile immaginarsi un finale differente da una redbull ancora sul podio.
    Molto probabilmente alla redbull cercheranno di controllare ogni singolo bullone per l’affidabilità, e magari sperando che l’alternatore non gli faccia le pernacchie.

    • mattia

      23 novembre 2012 at 10:43

      Alla Red Bull non prenderanno rischi in questo GP, sacrificando un po’ le prestazioni a vantaggio dell’affidabilità.
      In particolare le componenti più a rischio guasto sembrano essere le seguenti:

      1) ALTERNATORE (in presenza di temperature elevate il rischio guasto è assai alto)

      2) KERS (surriscaldamento e guasti ripetuti sulla vettura di Webber quest’anno)

      3) CAMBIO (componente molto sollecitato in Brasile!)

      4) MOTORE (ormai non hanno più motori nuovi, a meno che scelgano di usarne uno nuovo e di essere penalizzati di 10 posti in griglia, il che mi sembra assai improbabile!)

  7. jack74

    22 novembre 2012 at 18:29

    tutto ci sta’ quel che e’ certo che tra alonso e vettel nando lo merita di piu’……..

  8. Max

    22 novembre 2012 at 18:49

    a spagnolo,lo sai benissimo che per vincere devi sperare in qualcosa di piu’della tua presunzione,e tanto non e’ un titolo vinto per perito,ma solo per casi fortuiti..Parliamoci chiaro,di tuo non hai vinto mai nulla,senza aiutini dei compagni che vanno a muro,si parcheggiano,rallentano,sfortune degli avversari,e scuderie che si inventano problemi al cambio,per paura che invii qualche mess su twitter..Questo e’ quello che sai fare,vincere grazie ad aiutini di tutti i tipi

    • Max

      22 novembre 2012 at 18:50

      “merito”anche la tastiera si rifiuta di scrivere,pensa quanto sei simpatico

      • GianniC

        22 novembre 2012 at 23:12

        …. più che altro la tua tastiera si rifiuta di ubbidire ad un troll della peggiore specie!!

    • alo

      22 novembre 2012 at 19:36

      ma per caso qualche SPAGNOLO t’ha fregato la tipaaaaaaa…

      MA VAI A CAGARE, e poi usala a cena ci fai piú bella figura.

    • albino

      22 novembre 2012 at 22:10

      invece vettel il primo anno deve ringraziare webber il muretto ferrari e san petrov da russia il secondo anno quell’ingegnere che gli ha costruito un missile incollato al terra dagli scarichi del motore renault appositamente modificato e quest’anno i due missili terra terra che hanno centrato la ferrari alias lotus motorizzata renault
      tutti sportivi su qesto sito

    • Maxfunkel

      23 novembre 2012 at 10:40

      Ma quanto ti droghi Max?

  9. Ele (mclaren)

    22 novembre 2012 at 21:32

    “La priorità è ..gufare gufare e ancora gufare”..ultimamente Ferdi non ti ho sentito dire altro.. 😉

    • LolloKimi

      23 novembre 2012 at 03:13

      Quoto, ricordo schumi prima dell’ultima gara in brasile quando alonso vinse il suo secondo titolo, se non sbaglio affermò che non sarebbe stato bello vincere il mondiale augurando ad alonso di ritirarsi.sarà stata diplomazia, ma almeno non è come alonso che pare sembra proprio stia gufando la vittoria di vettel.

    • fa

      23 novembre 2012 at 14:17

      Cosa poco sportiva chiaramente, ma oltre star zitto gli rimane qualcosa da fare? E’ un dato di fatto che se la RB non si rompe la Ferrari non ha il potenziale per stargli davanti.

  10. luciano

    22 novembre 2012 at 21:38

    se si correva di nuovo ad austin il distacco sarebbe stato lo stesso… (eppure con una temperatura un po piu alta, le cose sarebbero andate diversamente) qui le gomme sono quelle ideali, perche non c’è motivo di essere conservativi o correre in difesa, e la pista è notevolmente diversa, a cominciare che le vetture non potranno essere troppo basse, conta piu il grip meccanico, rispetto a quello aereodinamico, e sopratutto per domenica è prevista pioggia…

    • mattia

      23 novembre 2012 at 11:03

      Infatti, ci sono tutti gli ingredienti per un GP dall’esito imprevedibile.
      Alonso non ha nulla da perdere, quindi adotterà una tattica di ATTACCO totale, ma anche qui sarà fondamentale partire nelle prime 3 file per poter vincere.
      In Brasile è molto difficile superare su pista asciutta!
      Ma visto che domenica molto probabilmente pioverà, allora tutto potrà accadere.
      Se piove a dirotto potrebbe finire in qualsiasi modo, anche con la vittoria di una Caterham o di una Marussia 😉

  11. ian

    22 novembre 2012 at 23:04

    Ma che vuoi vince Alfò!?

  12. jack74

    23 novembre 2012 at 10:52

    Nando il campione del mondo sei tu anche se vettel vincesse lo fara’ con un auto non conforme con l’autorizzazione della fia , ormai e’ essa che consente che vincano tutto per scopi commerciali , ormai a vincere non e’ il pilota migliore ma vince chi corrompe di piu’ e quel furbone di MARKO sa bene come si fa’……..

  13. Oderico

    23 novembre 2012 at 11:30

    Alonso perderà ma rimane il migliore.

    Chi segue la Formula 1 sa benissimo il valore di Alonso e siamo consci che se avesse avuto anche solo una Williams avrebbe sicuramento vinto quest’anno…

    Il fatto è che volendo andare in Ferrari (spero forse per soldi ?) lo ha fatto nel momento sbagliato: gli ultimi due campionati hanno visto vetture che una volta erano sempre indietro assere competitive (strane, stranissime regole dell’attuale F1 !).

  14. Controaltare

    23 novembre 2012 at 13:49

    Alonso ha fatto dichiarazioni sagge. Ma sappiamo tutti che una partita finisce quando l’arbitro fischia…Ci ricordiamo tutti come Hamilton vinse il titolo a poche curve dalla fine del gp quando sembrava averlo perso…il pessimismo porta solo al vittimismo e all’autolesionismo. la ferrari deve mandare sul podio Alonso, poi si vedrà cosa succederà a Vettel, che dovrebbe stare coi piedi ben saldi per terra senza autocelebrarsi……

  15. giancarlo

    23 novembre 2012 at 16:51

    Accostare Alonso a Senna ? E’ come confondere la M…..a con la cioccolata!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati