Renault: provato con successo l’F-duct nelle libere del GP Belgio

Renault: provato con successo l’F-duct nelle libere del GP Belgio

Il team Renault F1 ha provato con successo il suo sistema F-duct nelle prove libere del venerdì del Gran Premio del Belgio di F1. Robert Kubica ha ottenuto il terzo e quarto tempo nelle libere a Spa mentre Vitaly Petrov non è andato oltre il 17mo e 11mo tempo.

“E’ stato un venerdì piuttosto buono per noi. Le condizioni nella prima sessione di libere erano piuttosto avverse, ma il nostro principale obiettivo era controllare il funzionamento del sistema F-duct sulla nostra vettura” ha dichiarato Kubica. “Ci siamo concentrati nel fare esperienza con il sistema, sia io che gli ingegneri, e nel riuscire a far funzionare tutto correttamente: ci siamo riusciti nonostante i pochi giri sul bagnato. Nella seconda sessione, ho girato con ogni tipo di gomme: estreme, intermedie e due mescole di slick. La vettura è parsa ragionevole in tutte le condizioni, ma penso che potremo migliorare ulteriormente il bilanciamento domani” ha aggiunto il pilota della Renault.

“Il primo obiettivo oggi era scoprire il funzionamento dell’F-duct, e sembra piuttosto promettente” ha dichiarato Petrov. “Si avverte una buona differenza sui rettilinei quando il sistema è in funzione, e guidiamo con una sola mano in alcune curve. Cio’ dà ai piloti un po’ piu’ di lavoro all’interno dell’abitacolo, ma non è niente di difficile da gestire. Questo pomeriggio, abbiamo iniziato il lavoro sul set-up, ma le condizioni cambiavano continuamente. Speriamo di fare piu’ progressi domani, in modo da preparare la vettura al meglio per le qualifiche” ha concluso il pilota russo.

Renault: provato con successo l’F-duct nelle libere del GP Belgio
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

1 commento
  1. Motore Asincrono Trifase

    27 agosto 2010 at 17:37

    meglio tardi che mai

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Tornano i sistemi F-duct in Formula 1?

In aggiunta al W-duct i team avebbero ideato altri sistemi anche per l'ala posteriore
Un nuovo caso di utilizzo di sistemi F-duct sarebbe già scoppiato in Formula 1. Il problema sembrava risolto alla fine