Red Bull, Horner: “Vettel ha deliberatamente ignorato l’ordine di scuderia”

"Ha messo il suo interesse al di là della posizione della squadra"

Red Bull, Horner: “Vettel ha deliberatamente ignorato l’ordine di scuderia”

Il team Principal di Red Bull, Christian Horner, ha dichiarato che la manovra di sorpasso di Vettel è stata intenzionale, e che il pilota tedesco ha deliberatamente ignorato gli ordini di scuderia per vincere il Gran Premio della Malesia.

Vettel ha scatenato all’interno del suo team Red Bull una controversia enorme a Sepang quando ha ignorato un ordine dal muretto di mantenere la posizione e invece ha superato il compagno di squadra Mark Webber per andare a vincere la corsa.

Anche se Vettel si è scusato con la squadra e Webber per quello che è successo – sostenendo che le sue azioni sono state ‘non intenzionali’ – Horner dice che non è convinto.

Quando gli hanno chiesto perché la squadra non ha chiesto a Vettel di cedere la posizione a Webber nelle fasi finali per compensare la sua azione, Horner ha detto: “Pensi davvero che se gli avessimo detto di rallentare e restituire il posto a Webber, lui l’avrebbe restituito?”

“Non avrebbe avuto senso. Lui aveva molto chiaro l’ordine ma la sua intenzione era di fare quella mossa. Sapeva della comunicazione. Ha avuto la comunicazione. Ma ha scelto di ignorarla.”

“Ha messo il suo interesse al di là della posizione della squadra. Era concentrato su quella differenza di sette punti tra il secondo posto e il primo – Ha accettato di aver sbagliato.”

Horner ha detto che la decisione di dare l’ordine di tenere la posizione è arrivata dopo la sosta finale al giro 43.

La decisione è stata giustificata dal fatto che la squadra era preoccupata dal degrado delle gomme.

“C’era il rischio di distruggere gli pneumatici”, ha detto Horner. “Non volevamo prendere un rischio inutile.”

“Dal punto di vista del team, stavamo cercando di gestire la gara da quel momento fino alla fine della gara.”

“Ovviamente Sebastian ha scelto che voleva quei sette punti e ha scelto di prendere in mano la situazione. Lui si è scusato con la sua squadra per questo e ha chiesto scusa a Mark per questo.”

Horner ha detto che la questione è stata discussa a lungo nel post-gara nel debriefing di squadra.

“Abbiamo parlato con entrambi i piloti, e ho parlato con entrambi i piloti, Sebastian ha chiesto scusa sia a Mark che alla squadra”, ha detto Horner. “Così abbiamo condotto il nostro debriefing come noi di solito facciamo e ci concentreremo sulla prossima gara.”

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

186 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati