Pirelli: in un solo fine settimana tante gomme racing da coprire l’Everest

In questo weekend la P lunga fornisce 22mila pneumatici, per 11 campionati diversi, dalla F1 al truck

Pirelli: in un solo fine settimana tante gomme racing da coprire l’Everest

Un weekend di gare in 8 Paesi (4 continenti). 11 serie e campionati diversi dall’auto, al moto, al Truck; oltre 20mila i pneumatici forniti e più di 250 le persone Pirelli coinvolte.
Mai come in questo weekend Pirelli può dire di gareggiare in tutto il mondo e in tutte le categorie. L’ultimo weekend di luglio vede, infatti, la P lunga impegnata nel GP di Germania F1, ma a pochi chilometri di distanza è in pista anche in Belgio dove è in azione la più grande macchina logistica del Motorsport che è la 24 Ore di Spa- Francorchamps. 16mila pneumatici e ben 170 “pirelliani”, tra tecnici e ingegneri, coinvolti nel raggio di poco più di 200km: questi i numeri che fotografano l’enorme impegno richiesto dalla gara endurance in Belgio e dalla F1 in Germania.

E a pochi kilometri da Spa, a Lommel, il Motorsport Pirelli è alle prese anche con il Mondiale Motocross, per il quale la P lunga vanta oltre 60 Titoli nella sua storia.
Ma questa è soltanto la punta dell’iceberg. Questo weekend la divisione sportiva della Bicocca è anche in Finlandia per il Mondiale Rally, negli Stati Uniti per il Pirelli World Challenge, in Sudamerica con la STC 2000 in Argentina e la Formula Truck (dedicata appunto ai camion) in Brasile.

Passando da Occidente a Oriente, è la volta della Cina dove Pirelli gomma il Campionato Gt, del Giappone dove a Suzuka si sta disputando la 8 Ore su due ruote e, infine, dell’Australia, dove le vetture Porsche GT3 stanno scendendo in pista ancora con pneumatici Pirelli.
Un anello di gomme lungo come l’Everest e che si snoda in Europa, Asia, Oceania e Americhe, a simboleggiare la passione storica e infinita di Pirelli per le corse, massimo laboratorio itinerante di ricerca e sviluppo per i pneumatici che garantiscono totali prestazioni e sicurezza sulle auto e moto di tutti in giorni. Il tutto senza dimenticare la sostenibilità: ogni singola copertura, a fine vita, viene infatti riciclata ed utilizzata come combustile.

Pirelli: in un solo fine settimana tante gomme racing da coprire l’Everest
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. 12cilindri

    30 luglio 2016 at 18:24

    peccato che non sia più italiana

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati