Lewis Hamilton: “Oggi era tra me e Nico ma il team ha voluto comunque interferire”

"Non penso di essere stato pericoloso o sleale"

Lewis Hamilton: “Oggi era tra me e Nico ma il team ha voluto comunque interferire”

Alla fine vincere il GP di Abu Dhabi non gli è bastato. Lewis Hamilton è salito sì sul gradino più alto del podio dominando weekend e gara, ma il titolo di Campione del Mondo 2016 è andato al rivale Nico Rosberg. Nonostante la vittoria, per tutti e 55 i giri il pilota britannico è però sembrato più “lento” del solito… Una mossa per favorire l’avanzamento degli avversari alle spalle di Rosberg? Non secondo il diretto interessato che, seppur amareggiato per la sconfitta, ha voluto difendere la propria posizione anche fuori dalla pista.

“Non penso di avere fatto nulla di pericoloso o sleale oggi”, si è subito difeso il pilota Mercedes. “Stavamo combattendo per un titolo mondiale e io ero al comando, per questo controllavo il passo. E’ così che si fa. Avevo perso molti punti importanti nel corso della stagione e oggi ero là fuori per combattere. Non ho mai fatto nulla per danneggiare la squadra. Però, arrivati a questo punto, avevamo già vinto il Mondiale Costruttori: oggi era tra me e Nico e il team ha comunque avuto bisogno di interferire. Non so perché non ci abbiano semplicemente lasciato correre. Sapevo che stavo perdendo il Mondiale e non c’è mai stato un momento in cui ho creduto di perdere la gara. Sinceramente non ho molto da dire alla squadra, non c’è mai stato un momento in cui mi sono sentito in pericolo”.

Nonostante la frustrazione, Hamilton ha voluto congratularsi con il suo rivale: “Non dobbiamo comunque lasciare che questo metta in secondo piano il titolo di Nico. Diventare Campione del Mondo è una sensazione pazzesca. Io mi sento bene, ho fatto tutto quello che potevo quest’anno, specialmente nelle gare finali. Ma Nico ha avuto una stagione pulita senza intoppi, per questo ora siamo messi così. Ha fatto un lavoro fantastico, quindi congratulazioni! Ora aspetto di lottare di nuovo con lui il prossimo anno”, ha concluso, battagliero come sempre, il tre volte iridato.

 

 

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

29 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati