Le pagelle del Gran Premio d’Italia

Le pagelle del Gran Premio d’Italia

La magia del circuito monzese non tradisce mai: grandi emozioni in questo weekend che vede il ritorno sul podio di Felipe Massa.

 

Lewis Hamilton

Voto: 10

 

Pole position, vittoria e giro veloce: un weekend perfetto quello che Lewis ha vissuto nella splendida cornice monzese. A tacere le voci di favoreggiamento del compagno di squadra con quegli errori clamorosi: il pilota inglese è stato in grado di concentrarsi e di correre la sua gara senza pensare al passato, una piccola sbavatura alla partenza ma poi ha continuato a martellare lo splendido ritmo che il gioiello che ha tra le mani gli permette di tenere.

 

Nico Rosberg

 

Voto: 7

 

Ancora in compagnia dei fischi di tifosi di ogni genere e colore, Nico ha portato a casa sicuramente un ottimo secondo posto, ma gli errori commessi durante la gara sono stati così grossolani che non possono non far pensare ad una azione volontaria: diciamo che è meglio voltare pagina sulla questione sia da parte dei piloti, che della squadra e dei tifosi.

 

Felipe Massa

 

Voto: 9

 

Un nove di bravura, talento e cuore per una gara che ha regalato emozioni a lui e ai tifosi italiani: una buona qualifica viene seguita da una gara costante che lo ha riportato finalmente sul podio. Probabilmente non c’era posto migliore di Monza per ritrovare Massa con un trofeo in mano: “anche se non sono più in rosso, il mio cuore è sempre con voi” ha salutato i tifosi sotto il podio, ancora in qualche modo legati alla figura del pilota brasiliano.

 

Valtteri Bottas

 

Voto: 8

 

Una partenza disastrosa fa sprofondare il giovane pilota in undicesima posizione, ma ormai abbiamo capito che a Valtteri il talento non manca e, una volta ritrovato il ritmo, risale la classifica riportandosi nelle prime posizioni e chiudendo quarto con una dimostrazione di carattere, a conferma di quanto già si sapeva: lui ha talento e la Williams ha trovato la giusta strada.

 

Daniel Ricciardo

 

Voto: 8

 

Niente scrupoli, niente reverenze: concentrazione, coraggio e forza a descrivere la gara di Daniel che regala emozioni con sorpassi spettacolari, in particolare contro il compagno di squadra. Ormai il primo uomo Redbull è lui e non ha più bisogno di dimostrarlo.

 

Sebastian Vettel

 

Voto: 6.5

 

Weekend davvero poco esaltante per il pilota tedesco: una qualifica opaca e una gara altrettanto difficile, a parte il buon spunto alla partenza. Sebbene dopo i primi cinque giri si trovi in quinta posizione mentre il compagno in dodicesima, si fa raggiungere, sorpassare e, una volta superato, molla la presa, alzando il suo ritmo di gara, senza neanche provare a recuperare il compagno.

 

Kevin Magnussen

 

Voto: 7.5

 

Ad uno spunto di gara abbastanza buono segue un po’ di difficoltà dovuto in particolare alla monoposto, ma Magnussen continua a dimostrare di avere talento e di poter tirar fuori il meglio da ciò che ha.

 

Sergio Perez

 

Voto: 7

 

Grande dimostrazione di carattere senza rischi per il pilota messicano che continua a migliorare con gare accese, competitive e senza esagerare con i rischi: pian piano oltre al talento sta tirando fuori anche un po’ di maturità.

 

Jenson Button

 

Voto: 7

 

Dopo delle discrete qualifiche, in gara Jenson si perde un po’ nelle retrovie della top ten, riuscendo comunque a dare qualche spunto di sorpasso che da un po’ di tempo mancava: chiude nono una gara nel complesso discreta, sebbene sempre lontano dal compagno di squadra.

 

Kimi Raikkonen

 

Voto: 5

 

Non si sa più che scrivere nelle pagelle del finlandese: ennesimo weekend da cancellare con l’uscita dalla Q2 e poi con una gara ancora indietro e senza spunti. Un weekend buono ogni dieci non basta, a prescindere dal mezzo che si ha tra le mani.

 

Jean-Eric Vergne

 

Voto: 7

 

Una gara abbastanza costante per il pilota della Toro Rosso intorno alla tredicesima posizione: certamente non la top ten, ma comunque una buona prestazione.

 

Pastor Maldonado

 

Voto: 6.5

 

Finalmente Pastor chiude una gara e la chiude in quattordicesima posizione, guadagnandone addirittura due rispetto alla griglia di partenza. Soddisfazioni di quest’anno, ma che sicuramente non devono e non possono accontentare lui e la Lotus.

 

Adrian Sutil

 

Voto: 6.5

 

Anche per lui una gara praticamente costante intorno alla quindicesima posizione, mettendosi dietro Marussia, Catheram e compagno di squadra.

 

Romain Grosjean

 

Voto: 6

 

Anche lui riesce a portare a casa la gara, già questa è una conquista ma dietro al compagno di squadra. Dire che c’è da migliorare è ormai ovvio.

 

 

 

Kamui Kobayashi

 

Voto: 6.5

 

Poleman degli “altri” porta a casa un buon weekend chiudendo in diciottesima posizione, non male.

 

Jules Bianchi

 

Voto: 6

 

Forse ci saremmo potuti aspettare qualcosa di più dal pilota francese che riesce a recuperare una sola posizione rispetto alla già non buona qualifica.

 

Esteban Gutierrez

 

Voto: 5

 

Pessima gara del pilota messicano che si prende rischi inutili nei sorpassi, chiudendo comunque diciannovesimo.

 

Marcus Ericsson

 

Voto: 5

 

Ultimo, degli ultimi, degli ultimi. Tutto qui. Sempre.

 

Max Chilton

 

Voto: 5

 

Un brutto errore alla variante della Loggia fa spiccare il volo alla Marussia, che si ferma contro il muro.

 

Fernando Alonso

 

Voto: 7

 

Amaro il weekend monzese per il pilota spagnolo che non riesce a concludere la gara a causa di un problema elettrico, ma complimenti vanno per la qualifica e il sorpasso alla prima di Lesmo… emozioni per i tifosi italiani.

Ylenia Griggio

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

23 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati