Hamilton: “Una vittoria fenomenale a Monza”

"Ferrari velocissima, per il titolo sarà dura"

Hamilton: “Una vittoria fenomenale a Monza”

Lewis Hamilton ha definito “fenomenale” la sua vittoria a Monza al Gran Premio d’Italia di F1. Scattato dalla pole, Hamilton ha dominato la gara andando a vincere davanti a Sergio Perez e Fernando Alonso, regalando la terza vittoria consecutiva alla McLaren.

“E’ una sensazione incredibile” ha dichiarato Hamilton dopo la sua prima vittoria a Monza. “E’ fenomenale, non sai mai cosa accadrà quando arrivi ad un weekend di gara e i ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico con il pacchetto. Sapevo dalle gare precedenti guardando il passo di Jenson, che sarebbe stato lo stesso anche qui. Questo è un circuito davvero storico; mentre guidavo ho pensato a tutti i grandi che hanno vinto qui quindi vincere finalmente qui è stata la ciliegina sulla torta. Spero che questo sia l’inizio di qualcosa di buono per il futuro visto che in passato non avevo ottenuto grandi risultati qui. E in futuro forse avremo un pò più di tifo qui”.

Pur avendo ridotto a 37 punti il ritardo da Alonso salendo al secondo posto nella classifica piloti, Hamilton è cosciente delle difficoltà per il titolo: “Sarà incredibilmente dura. Fernando ha rivelato che avranno molti aggiornamenti per la prossima gara quindi tornerò in fabbrica e spero che i ragazzi faranno lo stesso, ho fiducia in loro. Abbiamo altre sette gare quindi questo è solo un primo passo; domani ripartiremo di nuovo e proveremo ad attaccare nella prossima gara. Penso che la Ferrari fosse veloce quanto noi in questo weekend. Penso che Fernando con una migliore qualifica avrebbe lottato con me e forse la gara sarebbe stata un po’ più difficile. Ma penso che la Ferrari sia molto, molto veloce e dobbiamo tenere duro e continuare a lottare con loro”.

Hamilton ha aggiunto di non aver mai temuto l’attacco di Sergio Perez: “Ho gestito la gara negli ultimi 20 giri. Avevo un gap di 14 secondi, in quel momento penso ci fosse Felipe alle mie spalle e anche se stavo gestendo stava andando più piano di me. Poi ho sentito che Fernando l’ha passato e ha iniziato ad avvicinarsi quindi ho spinto un pò per eguagliare i suoi tempi, poi Perez ha iniziato ad inseguirmi ad un secondo al giro negli ultimi quattro giri e ho spinto un pò giusto per mantenere un gap più ampio”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

42 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati