Hamilton: “Non penso ai record di Schumacher”

Sul futuro: “Ho tre anni di contratto con la Mercedes. Successivamente mi piacerebbe rimanere in F1 per altri tre o quattro anni”

Hamilton: “Non penso ai record di Schumacher”

Dopo un inizio di stagione in salita, dovuto ad alcuni problemini di affidabilità verificatisi sulla sua Mercedes, Lewis Hamilton si è rimesso in carreggiata, tornando prepotentemente in corsa per il titolo grazie al poker di successi centrati nelle ultime cinque gare.

Forte di una monoposto straordinaria, attualmente Hamilton è l’unico tra i piloti in attività che può insidiare i record detenuti da Michael Schumacher. Nonostante i record siano fatti per essere eguagliati e superati, il campione del mondo in carica – passato in Mercedes nel 2013 per sostituire proprio il Kaiser – non da molto peso alle statistiche.

Non è uno degli obiettivi primari che mi sono prefissato di raggiungere a fine carriera – ha dichiarato l’inglese a L’Equipe – La gente mi chiede spesso se faccio un pensierino ai record di Michael. Onestamente no. Se dovessi riuscire a raggiungere o superare questi record sarebbe fantastico. Ma se tutto ciò non dovesse avvenire, pazienza. Non sarebbe un dramma”.

Parlando del proprio futuro, Hamilton ha detto: “Ho tre anni di contratto con la Mercedes. Successivamente mi piacerebbe rimanere in F1 per altri tre o quattro anni. Quando avrò 37 anni, sarò ancora relativamente giovane e spero di avere altre sfide davanti a me. Voglio ottenere il massimo. Se la mia carriera si fosse conclusa oggi, potrei dire di aver vissuto una fantastica esperienza, avendo imparato tanto”.

Piero Ladisa

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati