GP Singapore, Prove Libere 1: Red Bull subito aggressiva, con Verstappen davanti a Ricciardo

Terzo crono per Vettel seguito dalle due Mercedes

GP Singapore, Prove Libere 1: Red Bull subito aggressiva, con Verstappen davanti a Ricciardo

Sono le due Red Bull a dettare il passo nella prima sessione di Prove Libere di Singapore, con Max Verstappen il più veloce grazie al tempo di 1:45.823, seguito a 4 centesimi dal compagno di box Ricciardo. Terzo crono per la Ferrari di Vettel, staccata di 4 decimi, mentre le due Mercedes seguono a 6 decimi dal vertice. Mercedes che spicca però come unica su mescola soft, in una top ten di gommati con la ultrasoft. Raikkonen, Sainz, Kvyat, Massa e Gutierrez completano le prime dieci posizioni, con la Williams che ha girato finora con la sola mescola rossa. La pista di Marina Bay è andata progressivamente gommandosi nel corso delle prime Libere – che ricordiamo però disputarsi con un paio di ore di anticipo rispetto a Qualifiche e gara – ma già in questa fase non sono mancati contatti – anche importanti come quello di Rosberg – con gli insidiosi muretti del circuito cittadino.

Cronaca – Volge al tramonto la giornata a Singapore quando si accende il semaforo in pit lane e la Haas di Grosjean lascia per prima i box. 32°C la temperatura dell’aria e 39°C quella dell’asfalto. Hulkenberg, Alonso e Hamilton montano l’Halo in questa prima sessione di Libere. Dopo 4 minuti appena entra la VSC per la McLaren di Button ferma a bordo pista durante il giro di installazione. A una decina di minuti dal via si riprende a girare regolarmente ed entrano in pista anche le due Mercedes. Gomma US per loro così come per le due Ferrari. Il primo crono è per Rosberg, 1:47.936, seguito da Hamilton, che al secondo giro lanciato si porta in testa in 1:47.436. Terzo tempo per Kimi, con la US, davanti a Gutierrez e Bottas, con la Williams su SS usata.

Massa, Perz, Ocon, Hulkenberg e Wehrlein completano la lista dei primi dieci. Poi Bottas si prende il quarto posto alle spalle di Kimi. Con la mescola S arriva quindi Hulkenberg a scansare la Williams, mentre Rosberg si migliora ma rimane secondo  a 3 decimi. Quarto tempo per Vettel con la US, seguito da Verstappen, Gutierrez e Ricciardo. Senza crono sono ancora Grosjean, Alonso e Nasr. Vettel si porta al secondo posto mentre Hamilton è sceso a 1:47.369. A trenta minuti dal via Button può tornare a girare dopo che sulla sua McLaren è stato risolto un problema al sistema del carburante. A trenta minuti dal via Hamilton è leader davanti a Vettel, Verstappen, Rosberg, Raikkonen, Ricciardo, Sainz, Gutierrez, Massa e Hulkenberg.

Verstappen si porta al comando pochi minuti dopo, con il tempo di 1:47.335 ottenuto con la gomma US usata. Grosjean abbandona la sessione per un problema di batterie, Button si prende il nono tempo. Rosberg scende in pista con la mescola S nuova e si prende la leadership in 1:46.513. Alonso con la SS fa segnare il suo primo crono e si inserisce al settimo posto. US nuova per Vettel che passa così al comando in 1:46.287. Con la medesima gomma è quindi Verstappen a far segnare il giro migliore, 1:46.229, ma poi arriva subito il turno di Ricciardo, in 1:45.872. Quinto tempo per Kvyat, poi scavalcato da Sainz, anche lui con la US. Verstappen torna al comando in 1:45.823.

A trenta minuti dalla bandiera a scacchi la Red Bull è al comando con Verstappen e Ricciardo; seguono Vettel, Hamilton, Rosberg, Sainz, Kvyat, Kimi, Massa e Gutierrez. Raikkonen è rientrato ai box e una volta sceso dalla macchina i meccanici sono al lavoro per risolvere un piccolo problema elettrico. Il finlandese rientra in pista a una decina di minuti dalla conclusione e si prende il settimo tempo. Nico Rosberg intanto è protagonista di un’uscita e va a muro con l’anteriore sinistra bucata e l’alettone anteriore danneggiato. Nelle fasi finali della sessione Verstappen resiste al comando davanti a Ricciardo, Vettel, Hamilton, Rosberg, Sainz, Kimi, Kvyat, Massa e Gutierrez, mentre i piloti sono impegnati con i long run. Raikkonen si migliora sul filo del rasoio e strappa il sesto tempo alla Toro Rosso. La bandiera a scacchi regala la prima sessione di Libere alla Red Bull di Max Verstappen.

GP Singapore – Tempi, risultati e giri Prove Libere 1

1 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m45.823s 25
2 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m45.872s 0.049s 27
3 Sebastian Vettel Ferrari 1m46.287s 0.464s 22
4 Lewis Hamilton Mercedes 1m46.426s 0.603s 24
5 Nico Rosberg Mercedes 1m46.513s 0.690s 22
6 Kimi Raikkonen Ferrari 1m46.890s 1.067s 20
7 Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 1m46.936s 1.113s 28
8 Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 1m47.683s 1.860s 29
9 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m48.044s 2.221s 27
10 Esteban Gutierrez Haas/Ferrari 1m48.109s 2.286s 23
11 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m48.202s 2.379s 21
12 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m48.214s 2.391s 28
13 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m48.359s 2.536s 28
14 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m48.453s 2.630s 26
15 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m49.595s 3.772s 16
16 Jenson Button McLaren/Honda 1m49.615s 3.792s 20
17 Jolyon Palmer Renault 1m49.794s 3.971s 27
18 Kevin Magnussen Renault 1m50.263s 4.440s 29
19 Pascal Wehrlein Manor/Mercedes 1m51.112s 5.289s 23
20 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m51.479s 5.656s 16
21 Esteban Ocon Manor/Mercedes 1m52.379s 6.556s 33
22 Romain Grosjean Haas/Ferrari 2

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati