Formula 1 | Le pagelle del GP di Russia

I voti ai protagonisti della gara pazza di Sochi

Formula 1 | Le pagelle del GP di Russia

Lewis Hamilton 10 Esce fuori alla distanza con un passo gara irresistibile e quando arriva lo scroscio d’acqua e intelligente a scegliere la via della prudenza montando le rain. La centesima vittoria è una gara sudata e epica, in cui fa valere la sua classe, la sua fame, la sua esperienza. Mondiale apertissimo.

Max Verstappen 9 Non poteva limitare i danni meglio di così. La rimonta è furiosa, e quando va in crisi di gomme arriva l’acqua benedetta a rilanciarlo a fionda verso la vetta. Non molla Lewis, gran carattere.

Carlos Sainz 9 Prima fila, gran partenza e terzo posto finale. Corre con il piglio del leader, va in crisi di gomme e viene sverniciato da Norris ma non si abbatte. “Sale” al suo passo tenendo i nervi saldi nonostante degrado e traffico, montando poi le gomme intermedie con un timing perfetto. Podio meritato.

Daniel Ricciardo 7 Con Norris la McLaren volava, era il cavallo vincente, lui seguiva a debita distanza. Lo smalto migliore è rimasto tra la Roggia e la Parabolica.

Valtteri Bottas 6,5 Corre per tutta la gara come se il fatto non fosse il suo, ed in effetti non è più tanto il suo, e si ritrova quinto sotto la bandiera a scacchi. Se ne sarà accorto?

Fernando Alonso 7,5 Sull’asciutto, sul bagnato, la differenza è poca, Fernando corre con il coltello tra i denti e si toglie lo sfizio di infilare anche Verstappen. Gara di altissimo livello.

Lando Norris 9 Fenomenale. La pole è spaziale, il passo gara mostruoso, difetta però di esperienza che come diceva Oscar Wilde “è semplicemente il nome che gli uomini danno ai propri errori”. La prossima volta ascolterà il muretto e non getterà alle ortiche una probabile vittoria. Resta un mostriciattolo di velocità.

Kimi Raikkonen 8 Il canto del cigno o comunque una gara vecchio stile, tutta ritmo e pulizia di guida. Getta l’Alfa nelle curve e nei duelli con aggressività, voglia, cattiveria, portando a casa quattro insperati punti per una scuderia che è il vice fanalino di coda del mondiale.

Sergio Perez 5,5 Tra lui e la Red Bull non ne azzeccano mezza, corre in sordina in un costante vorrei ma non posso, non è lento ma nemmeno velocissimo, e quando va forte e sale virtualmente sul podio ai danni di Sainz inciampa sul bagnato sbagliando i tempi per montare le gomme da pioggia. Il suo apporto alla causa lascia perplessi.

George Russell 7,5 Strepitoso in qualifica sul viscido, ancora a punti in una gara folle. Molto bravo, ma non fa più notizia.

Lance Stroll 5 Da metà gara in poi si perde, ma poi dovrà pur spiegare perché prova sempre a buttare fuori il compagno di squadra, stavolta mettendolo quasi a muro.

Sebastian Vettel 6 La difesa su Leclerc vale il prezzo del biglietto, porta il monegasco a scuola guida. Per il resto solita gara con l’Aston Martin, a sgomitare a centro gruppo senza troppe velleità e dovendo subire la scorrettezza del team mate. Meriterebbe altro.

Charles Leclerc 6 Si esalta ed esalta, diverte e forse si diverte, ma come spesso capita esagera, azzarda e alla fine la scelta non paga. Velocissimo sempre, qualche volta un po’ irruente, nel dopo gara è nervosissimo. Deve ritrovare gare pulite.

Antonio Giovinazzi 5 Corre tutto il GP con problemi alla radio, ma dopo i fuochi d’artificio in qualifica di Zandvoort e Monza, a Sochi sparisce come un’ombra malinconica. Sipario?

Mick Schumacher 6,5 Rifila quasi quattro secondi in qualifica a Mazepin (4,5). Si vive di questo perché per il resto quello della Haas è un mondiale senza senso, inutile.

Yuki Tsunoda 4,5 Continua il suo percorso di non si capisce cosa, visto che durante l’anno non pare essere cresciuto, ma continua a mandare a quel paese la gente via radio. Costante.

Altri: Pierre Gasly (5,5), Nicholas Latifi (5,5), Esteban Ocon (5)

  

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Formula 1 | Le pagelle del GP degli USA

Voti alti al duo di testa, Leclerc soldio, Vettel spettacolare
Max Verstappen 10 Freddo, freddissimo, nel gestire e controllare una gara che si complica un po’ in partenza, riprendendola però con