Formula 1 | Binotto sul budget cap ridotto: “Un accordo che non ci lascia del tutto soddisfatti, ma è il miglior compromesso”

Il team principal della Ferrari spiega il suo punto di vista sulle modifiche al budget cap

Formula 1 | Binotto sul budget cap ridotto: “Un accordo che non ci lascia del tutto soddisfatti, ma è il miglior compromesso”

A partire dalla prossima stagione, in Formula 1 sarà introdotto un nuovo sistema di regolazione dei costi, denominato budget cap, che andrà così a porre un limite sulle spese dei team, ormai fuori controllo e pensantemente sbilanciate nei confronti delle squadre più abbienti.

A seguito del coronavirus, la stagione 2020 ha subito grosse modifiche e ciò ha avuto un impatto notevole anche e in particolare sulle squadre più piccole, che così hanno visto i propri introiti diminuire, sia dal punto di vista degli sponsor che dei premi messi a disposizione dalla FOM. Per questo, la Federazione, Liberty Media e i team hanno deciso di comune accordo di ridurre ulteriormente il budget cap, portando a 145 milioni. Una scelta supportata anche dalla Ferrari, importante per il bene dello sport, nonostante non sia rimasta completamente soddisfatta dell’accordo raggiunto: “Il budget cap era qualcosa su cui avevamo già lavorato ed è stato ridotto ulteriormente. Credo sia stata una necessità, un bene per la F1. Da parte nostra è stata una scelta responsabile. Non ci può lasciare del tutto soddisfatti, ma penso sia il miglior compromesso”, ha dichiarato Mattia Binotto nel corso di un’intervista a Sky.

A pochi giorni dall’inizio del mondiale, il team principal della Ferrari ha amche spiegato quale sono i suoi obiettivi sia dal punto di vista personale che della squadra: “Concentrarsi sulla squadra, continuare a migliorare. Credo che abbiamo una squadra che abbiamo sempre definito giovane, che sta crescendo. Dobbiamo crescere ancora di più ed essere sempre più forti”, ha poi concluso Binotto.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. calimero

    2 Luglio 2020 at 19:58

    Di contro bisogna dire che tutto quello che ha prodotto uno dei tre top team per risorse (dal 2007) è quella di vincere l’anno prossimo.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati