Formula 1 2013: il calendario provvisorio

I team hanno ricevuto una bozza per la prossima stagione

Formula 1 2013: il calendario provvisorio

Il mondiale di Formula 1 2013 inizierà il 17 marzo in Australia e si concluderà il 24 novembre secondo un calendario provvisorio ricevuto dai team questo weekend a Singapore. Dopo settimane di incertezza si è appreso che una prima bozza è stata stilata con 20 gare per la prossima stagione.

Confermate le anticipazioni date da Bernie Ecclestone con la gara del New Jersey che sostituirà quella di Valencia. Ci sarà una lunga pausa estiva dal GP Ungheria del 28 luglio al GP Belgio del primo settembre. Il GP d’Italia a Monza si disputerà l’8 settembre.

Diverse le gare da confermare, come il New Jersey, Singapore e Corea – soggette all’ultimazione dei lavori di costruzione e/o al raggiungimento degli accordi commerciali.

Il calendario sarà inviato per l’approvazione al meeting del Consiglio Mondiale del Motor Sport che si terrà il 28 settembre.

Calendario Formula 1 2013

17 Marzo         Australia (Melbourne)
24 Marzo         Malesia (Sepang)
14 Aprile        Cina (Shanghai)
21 Aprile        Bahrain (Sakhir)
12 Maggio        Spagna (Barcellona)
26 Maggio        Monaco (Monte Carlo)
09 Giugno        Canada (Montreal)
16 Giugno        America (New Jersey) *
30 Giugno        G.Bretagna (Silverstone)
21 Luglio        Germania (Hockenheim)
28 Luglio        Ungheria (Hungaroring)
01 Settembre     Belgio (Spa)
08 Settembre     Italia (Monza)
22 Settembre     Singapore (Marina Bay) *
06 Ottobre       Giappone (Suzuka)
13 Ottobre       Corea (Yeongam) *
27 Ottobre       India (Buddh International Circuit)
03 Novembre      Abu Dhabi (Yas Marina)
17 Novembre      USA (Austin)
24 Novembre    	  Brasile (Interlagos)

* da confermare

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. Marcoct212v

    21 settembre 2012 at 11:41

    Va bene che non è definitivo, ma ancora tutto il mese di agosto senza gare…

  2. Gianfranco

    21 settembre 2012 at 11:47

    “Un paese non può avere due gran premi” Cit. Bernie Ecllestone

    • Franz Iacobelli

      21 settembre 2012 at 12:46

      no la citazione esatta è: “un paese non può avere due gran premi se non riesce a fare aumentare il mio conto in banca in maniera almeno esorbitante”

  3. ZioAlessio

    21 settembre 2012 at 11:49

    Hockenheim? Azz…
    (Ma se non confermano una delle tre gare, con cosa sostituiscono? Fanno rientra altre gare tranciate fuori?)

  4. DIE HARD

    21 settembre 2012 at 12:17

    si sta parlando di riduzione dei costi…. ok va bene. ma che senso ha fare due gp d’america staccati, uno a giugno e l’ altro a novembre…. non riesco a capire.. bhooooo

    • Ele (mclaren)

      21 settembre 2012 at 12:27

      infatti..poi uno lo chiamano Gp. d’America e uno Gp. degli USA…????
      Che tristezza questo calendario…niente Francia…. 🙁

  5. Franz Iacobelli

    21 settembre 2012 at 12:47

    è un calendario che fa schifo, come tutti i calendari dal 2005 oggi

    • Ele (mclaren)

      21 settembre 2012 at 15:23

      bè però nel 2006 c’era ancora IMOLA…e io c’ero! 😉

      • Franz Iacobelli

        21 settembre 2012 at 18:32

        infatti le gare del 2005-2006 andavano bene (anche se nel 2006 avrei voluto pure Spa), diciamo che dal 2001 al 2006 l’unico problema riguarda le date delle gare! Dal 2007 in poi meglio non parlarne nemmeno

  6. luciano

    21 settembre 2012 at 13:36

    fa schifo?? perche? di certo l’ nnovazione ci deve essere anche nelle piste, ma devino essere circuiti veri.. non come gli ultimi aggiunti.. riguardo il new jersej.. non saprei.. magari faranno un circuio tipo adelaide.. e non sarebbe male..

    • Ele (mclaren)

      21 settembre 2012 at 15:25

      se continuerà a ideare tutto Mr. Tilke non ci sarà nulla di strabiliante (forse) all’orizzonte 😉

    • Franz Iacobelli

      21 settembre 2012 at 18:36

      @ Luciano ti spiego cosa non mi piace di questo calendario: tutto. Non mi piacciono le gare asiatiche di Singapore, Abu Dhabi, Korea, India e Barhain, nn mi piace il fatto che gli USA debbano avere 2 gare e trovo che le date delle gare siano state organizzate molto male 🙂

  7. Krusty

    21 settembre 2012 at 17:06

    Io continuo a non capire perchè nel bel mezzo della stagione europea, vadano in Canada per poi tornare in Europa. Non potrebbero mettere il Canada (e l’anno prossimo anche New Jersey) prima o dopo Interlagos?
    Stessa cosa per India, Corea e Giappone.
    Praticamente cosi fanno: Sud-Est asiatico e Oceania. Europa. America. Europa. Estremo Oriente. Medio-Oriente. America.
    Si parla di riduzione dei costi: ma i team quanto spendono a spostarsi?

  8. Ferio

    21 settembre 2012 at 19:15

    La cosa che più non capisco, oltre al doppio gp in America è mettere Australia e Malesia in una settimana, e poi metterne tre prima del gp di Cina.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati