Force India: Mallya cede il 42,5% a Sahara Group

Force India: Mallya cede il 42,5% a Sahara Group

Uno sponsor indiano, Sahara India Pariwar, ha acquisito un 42,5 per cento delle partecipazioni della squadra Force India, che sarà ribattezzata Sahara Force India.

100 milioni di dollari sono l’oggetto dell’accordo che è stato annunciato in una conferenza stampa a Nuova Delhi oggi. Il Team principal Vijay Mallya conserva il 42,5 per cento della proprietà, con il 15% rimanente nelle mani della famiglia Mol, che divennero co-proprietari quando la squadra si chiamava ancora Spyker.

Il capo di Sahara, Subarata Roy Sahara, ha dichiarato: “L’India sta raggiungendo nuove vette in tutti gli ambiti, compresi gli sport come la Formula 1 che è sempre rimasta un bastione del mondo occidentale. L’avvento dell’ India in questo sport emozionante è una questione di orgoglio per tutti i nostri connazionali.”

“Mi sento doppiamente orgoglioso di Sahara che è co-proprietaria di un team di F1 e sono sicuro che con il Team Sahara Force India F1, saremo insieme per portare orgoglio e allori alla nostra amata nazione”.

Mallya ha accolto con favore l’accordo, che è stato completato poco più di tre settimane prima del Gran Premio inaugurale in India.

“Sono lieto di dare il benvenuto a Sahara e a Subrata Roy Sahara come presidente del Sahara Force India,” ha detto.

“E ‘davvero stata una questione di orgoglio per me mettere l’India sulla mappa della F1 con la Force India ed aumentare il rendimento della squadra ai suoi livelli attuali.”

“Il Gruppo Sahara ha svolto un ruolo molto importante nello sviluppo dello sport nel paese ed è un partner ideale per permettere alla Force India F1 Team di avere maggiore successo nel Campionato del Mondo di Formula 1.”

Force India: Mallya cede il 42,5% a Sahara Group
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. piero

    13 ottobre 2011 at 07:20

    ul altro magnate che e’ entrato in formula1 per divertimento, e mania di grandezza e dopo un po’ si accorge che queso divertimento gli costa troppo. Quindi incomincia la lenta cessione e tra 2 anni Mallyia sara’ completamente fuori.
    Peccato perche’ ha creato un’ ottima squadra!
    Onore a williams e sauber, due dinosauri della F1 che non mollano mai!

    • fabrizio

      13 ottobre 2011 at 18:52

      Riguardo a Sauber per completezza di informazione dovresti dire che anni fa venne salvato dal fallimento sicuro da Credit Suisse.L’entrata di un partner nel capitale azionario del team indiano non significa necessariamente il disimpegno di Mallyia.E’ probabile che V.J. a causa di qualche problema nelle altre sue attivita’ voglia comunque assicurare al Team una solida base per proseguire nella crescita che ormai prosegue dal 2009.

  2. Agisette

    13 ottobre 2011 at 08:40

    Ogni volta che entra una sponsor si modifica anche il nome della scuderia incrementando appunto il suddetto sponsor.

    Tra poco le f1 si chiameranno: Scuderia Ferrari marlboro shell magnetimarelli acer amd barilla pasta buitoni nutella vodafone e mia nonna in cariola 🙂

    • kribus

      13 ottobre 2011 at 13:51

      …purtoppo i soldi sono soldi!!!

    • fabrizio

      13 ottobre 2011 at 18:58

      Beh,devi riconoscere che il rapporto Ferrari-Marlboro e’ qualcosa di irripetibile nel mondo del marketing mondiale.Sappiamo tutti che la Ferrari ha il budget praticamente assicurato e coperto dalla Philip Morris indipendentemente da Santander ed altri sponsor.Quindi a mio avviso la Ferrari riconoscera’ sempre e comunque il ruolo svolto da questo partner..fedele e mai prepotente come lo sono invece altri sponsor.

  3. piero

    13 ottobre 2011 at 20:17

    non so chi ti ha dato queste informazioni Fabrizio, ma posso garantirti che non e’ assolutamente vero.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati