Ferrari, una buona qualifica per Alonso e Massa in Corea

Il leader del mondiale partirà quarto, sesto Massa

Ferrari, una buona qualifica per Alonso e Massa in Corea

Una Ferrari competitiva ha lottato fino alla fine per le prime file nelle qualifiche del Gran Premio della Corea. Al termine di tre sessioni molto combattute, Fernando Alonso ha ottenuto il quarto tempo e in griglia si troverà subito davanti al suo compagno di squadra Felipe Massa, autore della sesta prestazione assoluta in Q3.

Nella prima parte della sessione Fernando ha usato due treni di gomme, il primo di Soft e il secondo di Supersoft, a differenza di Felipe, che ha montato soltanto un set di Prime. Al primo tentativo in Q2, Fernando ha mantenuto lo stesso treno di Option usato in precedenza mentre Felipe ha utilizzato il suo primo set di Supersoft nuove. Essendo usciti entrambi per la seconda volta in Q2 con il secondo set di Option a disposizione, la gestione degli pneumatici in Q3 è stata uguale per i due ferraristi: primo tentativo con le gomme appena usate e secondo con il terzo treno di Option nuove.

“Abbiamo dimostrato di poter lottare per le primissime file, il che è un segnale positivo, soprattutto se guardiamo ai distacchi dalla pole position” ha commentato Stefano Domenicali. “Rispetto alle due precedenti gare il divario si è ridotto ma è chiaro che il nostro obiettivo è di dare ai nostri piloti la miglior vettura. E’ stata un’ora di prove ufficiali molto intensa, non facile da gestire perché le prestazioni fra le varie squadre erano molto vicine fra loro. Una vettura in seconda fila ed una in terza rappresentano un buon bilancio e ci mettono in condizione di poter dire la nostra domani pomeriggio in gara. Di solito, abbiamo visto che la F2012 si dimostra più competitiva la domenica rispetto al sabato: speriamo che sia così anche stavolta! Noi dovremo essere perfetti in tutto: strategia, lavoro ai box, affidabilità. Poi, domani pomeriggio, faremo i conti.”

“Siamo stati competitivi per tutta la qualifica ma, forse, non siamo riusciti a spremere il 100% del potenziale a disposizione” ha aggiunto Pat Fry. “E’ chiaro che quando si arriva in Q3 avendo soltanto un treno di Option nuove si paga un prezzo che, per quanto piccolo, risulta determinante soprattutto quando la griglia è così serrata. Col senno di poi è sempre facile dire che avremmo dovuto fare questo o quello in maniera diversa ma quando bisogna prendere delle decisioni in pochi secondi bisogna tenere presenti tutte le evenienze perché il rischio di commettere errori per semplice presunzione è sempre dietro l’angolo. Detto questo, si è visto che la F2012 su questo tracciato è risultata più competitiva di quanto non lo fosse stata a Suzuka in qualifica: significa che, visto che non è che abbiamo introdotto grandi stravolgimenti tecnici, siamo riusciti a mettere a punto una buona vettura per i nostri piloti. Domani ci aspetta una gara molto interessante, in cui il rendimento degli pneumatici giocherà un ruolo importante. Per quello che abbiamo visto ieri, il nostro passo di gara sembra essere abbastanza buono ma dovremo vedere come andrà domani. L’affidabilità, come sempre, sarà la priorità assoluta”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. lor

    13 Ottobre 2012 at 14:34

    Non ci sono commenti da fare e che Dio ce la mandi buona!!!!

  2. TifosoHam

    13 Ottobre 2012 at 18:44

    secondo me c’è una cosa molto importante da notare, invece!!!

    e cioè che domenicali e Fry dicono che la macchina c’è e che migliora. e che è facile criticare col senno di poi.

    Ora, io interpreto tutto ciò come una reazione alle molte dichiarazioni negative di alonso verso e auto e squadra (mancanza aggiornamenti, macchina lenta, qualifiche difficili, etc etc)

    insomma secondo me è la ferrari che si è stufata di sentire il suo marchio messo nell’ombra da colui che dovrebbe essere l’uomo squadra.

    ad avvallare ciò il fatto che appena domenicali ha fatto la voce un po’ più grossa Alonso ha subito corretto il tiro dicendo:
    – si vince e si eprde assieme in f1
    – siamola miglior squadra (chevoddì???)

    se avete altre opinioni a riguardo argomentate.

  3. xer

    13 Ottobre 2012 at 19:00

    TifosoHam, ci sono o ci potrebbero essere parti di verità in ciò che scrivi, in effetti la Ferrari è molto politica ed Alonso, di certo è stato un pò ripreso dopo le ultime dichiarazioni, pur essendo un buon pilota, anche nel passato ne ha dette di cotte e di crude a caldo…

    Per adesso la Ferrari gli ha dato carta bianca, può decidere quale pilota può avere al fianco e fare la voce grossa sulla scelta delle strategie e forse stavolta ha alzato un pò la cresta.

    Alcuni dicono che in McLaren ciò non succede, ed è il motivo per cui lui andò via, in quanto non lo dichiararono prima guida a favore di Hamilton…

    Be sappiamo tutti dove va adesso Hamilton e sappiamo anche ciò che è successo, telemetria pubblicata… errori di scelta gomme… insomma ha peccato di presunzione, eppure io lo ritengo anch’esso un gran pilota, anzi al momento, Alonso e Hamilton, sono i migliori secondo me, escludo Vettel si, perchè lui vince facile su RedBull.

    Però, non dimentichiamo, che anche se il pilota è forte.. è bravo… la squadra va comunque rispettata..

    Ricordiamoci che il pilota vince se è bravo, ma se la squadra non vuole che lui vinca… mi sa che non può farci nulla…

    Vedi Irvine in Ferrari, meglio vincere il solo campionato costruttori, piuttosto che regalare il numero 1 alla Jaguar…

    Ripeto, la F1 è politica… purtroppo…

  4. lor

    13 Ottobre 2012 at 19:10

    Io so solo una cosa, che Alonso si sta spaccando il c… e che la macchina è quella che è e che il team non riesce a migliorarla come fa Adrian N. con la RB. In Ferrari non hanno idee e, pertanto, inseguono e quando insegui ti ritrovi dietro.
    Ci siamo dimenticati che il valore della macchina è quella del secondo pilota? che facciamo? non parla Alonso e non parliamo neanche noi?
    Ripeto: domani speriamo che …qualcuno ce la mandi buona!

    • TifosoHam

      13 Ottobre 2012 at 19:30

      a Monza la macchina era la migliore, come disse alonso per primo.

      a suzuka masso si è tenuto dietro le 2 mclaren per cui male non era…

      anche qui non mi pare peggio di mclaren…

      può darsi che sbagli ma l’impressione è questa

      • xer

        13 Ottobre 2012 at 19:34

        si, ma non è “la macchina” secondo me sono le gomme, che strano che Massa con gomme fresche a Suzuka ha fatto pena, dimostrando il contrario con le precedenti e non spariamo a zero su Massa, perchè è strano davvero.

        Le gomme di quest’anno fanno impazzire tutti!

      • luca

        13 Ottobre 2012 at 20:38

        Se Vettel riesce an andare 1 se ne va’ via anche se il distacco sul giro sara’ minore che in Giappone in quanto la pista Coreana e’ meno tecnica che Suzuka,ma a 2 o 3 decimi alla volta dopo 20 giri si accumula un vantaggio sufficiente,sempre che Alonso riesca a stare vicino ,ma per me la Lotus e Mc Laren vanno piu’ forte.
        ciaoooooooooooooo

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati